zingaretti

Perché non si parla di cosa succede nel Lazio di Zingaretti?

0 views

“Lombardia canaglia”, intonano le testate giornalistiche più appiattite a difendere, nella trincea della guerra mediatica, le vacillanti posizioni di conte e del suo governo sempre più a trazione Pd. Le Procure fanno il loro lavoro e davanti alle “notitiae criminis” agiscono, come nel caso del Pio Albergo Trivulzio di Milano, della Rsa di Mediglia e

Vogliamo il governo dei governatori

0 views

Se al governo, come abbiamo visto ieri, ci sono i “professionisti del Caos”: burocrati, perditempo, narcisisti, incapaci di affrontare la situazione e privi di buonsenso: per nostra fortuna ben diversi appaiono alcuni governatori delle Regioni. Soprattutto quelli chiamati a gestire direttamente e concretamente l’emergenza. In primis la Lombardia, la più colpita, poi il Veneto, l’Emilia-Romagna

I professionisti del Caos

0 views

Non è una questione politica, è una questione tecnica. Nei momenti delle difficoltà e di emergenza servono persone decise che comprendono la situazione e agiscono di conseguenza rapidamente. Non servono persone titubanti, burocrati ottusi, esperti in cavilli, perditempo e “furbastri”. Purtroppo per noi, invece, l’emergenza coronavirus è stata affrontata proprio da una banda di figuri

La disperazione del sindaco dei ricchi

0 views

Finalmente arrivò l’ammissione di colpa? Macché, essendo onnipotente, onnisciente, intoccabile e “sacro” per tutti (dalla Moratti a Renzi; dagli imprenditori a Zingaretti) ovvio che il sindaco di Milano non può ammettere di aver sbagliato. «L’hastag #milanononsiferma impazzava in rete e tutti lo rilanciavano e l’ho rilanciato anche io, giusto o sbagliato? Probabilmente sbagliato». Come impazzava?

Conte senza pudore: «non abbiamo sottovalutato nulla»

0 views

Almeno non ci prendesse per i fondelli. Dire bugie in un momento come questo non è serio, né responsabile. Va bene chiedere la massima collaborazione da parte di tutti ma, almeno, ci risparmi frasi che provocano una rabbia infinita nei malati, nei parenti dei defunti e in tutti gli operatori costretti a lavorare in condizioni

Tutti a casa, anche Conte

0 views

Davanti a un annuncio così importante avrei dovuto provare preoccupazione ma, al contempo, identificarmi nel capo del governo anche se non l’ho votato (e come me nessuno, per inciso). Avrei dovuto ma non è accaduto, per il semplice fatto che Giuseppe Conte e i suoi colleghi sono tra i primi responsabili della più grande crisi

Altro che commissario, serve un nuovo governo

0 views

In diretta Facebook dalla redazione di Orwell, Alessandro Nardone torna sulla serie di errori che hanno determinato la gravissima situazione attuale, a comunciare dalla bozza del decreto fatta circolare indebitamente prima che fosse approvato. «Non serve un parafulmine di questo governo», afferma Nardone, «ma un nuovo governo sostenuto da tutte le forze politiche presenti in

La mancanza di un leader ci fa più male del Coronavirus

/
0 views

Ci hanno lasciati soli. Lo dicono i medici e il personale sanitario impegnato in prima linea contro quello stramaledetto virus, giustamente incazzati perché oltre a non riposarsi praticamente mai da più di sette giorni, a ricevere in ritardo le mascherine e ad essere i più esposti al rischio di contagio, sono stati anche attaccati dal

Zingaretti alle prese con le “marocchinate”

0 views

È da ieri sul tavolo di Nicola Zingaretti (stavolta in veste di presidente della Regione Lazio) una proposta di legge per l’istituzione della “Giornata regionale” dedicata alle vittime delle cosiddette “marocchinate”, ovvero le decine di migliaia di episodi di violenza sessuale e sevizie fisiche avvenuti tra il maggio 1944 e la fine della Guerra. Protagonisti

L’Italia che ci raccontano… e quella vera

0 views

Sempre più chiaramente emerge questa realtà. L’Italia che noi conosciamo e viviamo è diversa da quella che ci descrivono e vogliono farci credere i mezzi di comunicazione. Esiste insomma una “vulgata”, fatta di luoghi comuni, stereotipi propagandistici e “dogmi” ideologici che vengono imposti dal mainstream manipolando spudoratamente non solo la verità, ma anche i dati