strage

La strage di Ustica tra complottismo e realtà (seconda parte)

1.535 accessi unici

Un missile? La battaglia aerea? La collisione con un caccia alleato? Nelle tristi commemorazioni del quarantesimo anniversario per la strage di Ustica, la politica italiana ai suoi più alti livelli ha dimostrato di non aver mai letto le carte del processo penale. Orwell l’ha fatto per voi. Dopo quella di ieri, ecco la seconda puntata.

La strage di Ustica tra complottismo e realtà (prima parte)

2.450 accessi unici

A leggere le commemorazioni della strage di Ustica, a 40 anni dal maledetto 27 giugno 1980 in cui il Dc9 della compagnia Itavia s’inabissò nel mar Tirreno trascinando con sé 81 vite, si capisce chiaramente che in tanti, anche ai più alti livelli delle nostre istituzioni, non hanno mai letto le carte del processo penale

Il genocidio degli Armeni torna a dividere

3.690 accessi unici

La notizia, di un paio di settimane fa, è passata come ovvio sotto silenzio e non solo a causa della pandemia, ma perché è una di quelle “notizie scomode” che sollevano il velo su storie che “è meglio dimenticare”. In occasione del 105° anniversario, il Parlamento siriano ha approvato all’unanimità una risoluzione che riconosce come

Piazza Fontana: nuove verità. Intervista al Giudice Guido Salvini

0 accessi unici

Quando decisi che Orwell sarebbe diventato anche un quotidiano, con il direttore Guido Giraudo ci dicemmo che le ragioni per cui valesse veramente la pena fare un giornale sono essenzialmente due: sfidare il politicamente corretto e farlo cercando la verità. Sempre e comunque. L’alternativa sarebbe stata ridurci a una sorta di giornalismo omeopatico, quello in