sondaggi

Su Trump i media italiani ci sono o ci fanno?

1.840 accessi unici

Partiamo da un presupposto: Donald Trump aveva più chance di vittoria a febbraio rispetto ad oggi. Il Presidente è in netta difficoltà e non servono i sondaggi per capirlo. Eppure, nuovamente, ci troviamo davanti a cartine e sondaggi che respirano di 2016. La mappa elettorale pubblicata sul Corriere che disegna l’attuale stato dell’arte negli Stati

Altro che sondaggi, la sfida tra Trump e Biden la decideranno gli Americani

/
3.045 accessi unici

Solo un pazzo guarderebbe i sondaggi di giugno e li prenderebbe come una previsione delle elezioni del 3 novembre. Eppure oltreoceano in molti credono che i sondaggi, nuovamente, possano essere la fonte della verità assoluta. Nel 2016, fino alla chiusura delle urne, alcuni fra i più accreditati istituti davano fra il 70% e il 98%

La resa di Sanders non aiuta Biden

0 accessi unici

Che le primarie democratiche, con buona pace dei complottisti, fossero finite, lo avevamo già detto il 3 marzo. Eppure, che sarebbero finite così non se lo aspettava nessuno. Questa situazione di emergenza sanitaria a livello mondiale ha, infatti, costretto Bernie Sanders alla resa. Certo, prima o poi sarebbe accaduto ma, considerato il precedente del 2016,

I media italiani non ne azzeccano una: dopo la Clinton nel 2016, ecco Bloomberg

0 accessi unici

Se fossimo nell’alveo della licenza poetica tutto questo sarebbe bellissimo ma, visto che parliamo di politica e, soprattutto, di dati e fatti verificabili, non possiamo non dire la verità. Questa differenza riguarda, nei casi che seguiranno, il già ritirato Mike Bloomberg. Primo caso: caucus in Iowa Il 3 febbraio 2020, giorno del disastro democratico in