sardine

Aiutaci a essere liberi

/
0 accessi unici

Se sei qui ci sono buone possibilità che siamo sulla stessa lunghezza d’onda, io e te. Che è un gran bel punto di partenza, inutile girarci intorno, perché se leggi Orwell significa che: Detesti il politicamente corretto in ogni sua subdola forma ipocrita e mistificatrice secondo cui – giusto per fare qualche esempio – se

L’Italia che ci raccontano… e quella vera

0 accessi unici

Sempre più chiaramente emerge questa realtà. L’Italia che noi conosciamo e viviamo è diversa da quella che ci descrivono e vogliono farci credere i mezzi di comunicazione. Esiste insomma una “vulgata”, fatta di luoghi comuni, stereotipi propagandistici e “dogmi” ideologici che vengono imposti dal mainstream manipolando spudoratamente non solo la verità, ma anche i dati

Ciao 5 Stelle, il bipolarismo è tornato

0 accessi unici

Una valenza nazionale ce l’hanno eccome le elezioni regionali che si sono consumate ieri in Emilia Romagna e Calabria, dalle quali a nostro avviso spicca anzitutto il dato che abbiamo voluto sintetizzare nell’immagine di apertura: il DissolVimento dei 5 Stelle e la conseguente rinascita del bipolarismo. A ruota, ovviamente, il paradosso degli umori contrastanti dei

Emilia-Romagna: sfida all’ultimo squillo

0 accessi unici

La fine di ogni campagna elettorale è sempre affidata alle ultime telefonate per convincere gli amici indecisi o per conquistare una preferenza. Stavolta però le telefonate di cui si parla sono state già effettuate, intercorse sulla linea del sindaco del Comune di Jolanda di Savoia, in provincia di Ferrara, Paolo Pezzolato. In particolare, due di

La sinistra e la “sindrome di Tafazzi”

0 accessi unici

Dario Franceschini: «Confido nella vittoria di Bonaccini, ma se anche perdessimo non vedo rischi per il governo». Giuseppi Conte «Non vedo rischi per il governo da un’eventuale vittoria della Lega e del centrodestra in Emilia». Nicola Zingaretti: «Se anche perdiamo, il governo tiene». Se tre indizi fanno una prova significa che qualche strano messaggio emerge

Ma le elezioni si decidono a Bibbiano?

0 accessi unici

Ora che, finalmente, Zingaretti ha fatto un mezzo comizio sulla porta di una sezione del Pd di Imola, il centrodestra ha davvero qualche speranza di vittoria. Se, poi, anche il premier Conte fosse così folle da farsi vedere in Emilia, allora davvero la Borgonzoni potrebbe scalzare Bonaccini. Intanto, però, lo scontro elettorale sembra incentrarsi tra

Clamorosa scoperta scientifica: le sardine sciano

0 accessi unici

Il mondo scientifico è stato messo a rumore dalla clamorosa rivelazione degli studiosi di zoologia dell’Università “Romano Prodi” di Bologna che hanno dovuto prendere atto di un fenomeno naturale che era inimmaginabile fino all’altro ieri: le sardine vanno in montagna, sciano, brindano e fanno le vacanze. Proprio come quasi tutti i comuni mortali (tranne qualche

Bibbiano: Bonaccini scappa, il popolo attende

0 accessi unici

Quella emiliana è davvero una campagna elettorale destinata a passare alla storia… quantomeno della comunicazione politica. Se vi dicessero che nella rossa Emilia un candidato ha dovuto annullare un incontro elettorale in un paese della provincia di Reggio Emilia per la contemporanea presenza di un presidio di protesta, sicuramente pensereste a un candidato della estrema

C’erano i Gretini, le Sardine, il Trota e…

0 accessi unici

«Di Maio in peggio!», urla un’anziana signora per strada a Bibbiano, «prima dici che non ti metterai mai col PD, poi te ne Foti e fai il governo con loro…», «guarda che siamo in perfetta Bonafede» rispose stizzito un tale, mentre trangugiava un amaro calice di Rosato. Intanto, quatti quatti, Casalino e Casaleggio presero una

Parole d’ordine: sardine e cronoprogramma

0 accessi unici

Prima o poi qualcuno lo farà. Scriverà un saggio sulla comunicazione politica al tempo del governo Conte. Pensavamo non fosse facile sopravvivere al salto mortale per passare dall’alleanza con Salvini a quella contro Salvini, ma in questi mesi abbiamo visto e sentito di tutto. Ogni volta il premier sembra arrivato al capolinea e, puntualmente, ogni