russiagate

Obamagate: l’ex presidente cospirò contro la Casa Bianca?

/
4.370 accessi unici

Da giorni ormai circola una frase che proviene dagli Stati Uniti e che è stata lanciata dal Presidente in persona: Obamagate. Si capisce, senza dover approfondire troppo, che riguarda l’ex Presidente Barack Obama e che, come ogni scandalo contiene la parola “gate”. Esattamente, però, di cosa stiamo parlando? Occorre tornare indietro nel tempo fino alle

Perché i democratici odiano la democrazia?

/
0 accessi unici

Da un po’ di anni la democrazia – per alcuni “democratici” – è diventata un optional. Il voto del popolo, il voto in generale, piace solo se il risultato è quello voluto da loro. Se la gente dà un verdetto contrario ecco che arrivano, prima le critiche (voto di pancia, voto dei vecchi, voto degli

«Grazie Giuseppi… però basta balle»

0 accessi unici

Come si fa disinformazione? Un emblematico esempio lo ha fornito proprio il nostro presidente del Consiglio nel corso della conferenza stampa dopo la sua audizione davanti al Copasir in merito al filone italiano del Russiagate. Dopo affermazioni molto generiche e “rassicuranti” ha intenzionalmente deviato l’attenzione su un argomento che non c’entra proprio niente con l’audizione,

ULTIM’ORA – Russiagate: l’Italia c’è dentro fino al collo

0 accessi unici

È l’Italia il crocevia dell’intrigo internazionale sull’impeachment di Donald Trump. L’idea è che proprio qui si trovi la chiave di volta, mentre si rafforza la possibilità che il tentativo dei dem statunitensi si trasformi in un boomerang. Persino il Ny Times riconosce che le visite ravvicinate a Roma del Procuratore generale William Barr e del

Trump’s trap to fool the Democrats

0 accessi unici

Many, in the left wing, have a bad habit: they are conceited and as such they experience a superiority complex that leads them to think that they own the right to rule. The opponents? Just ignorant and, therefore, populist beasts. This is something we can say on the other way around. Since they have “some”

Esclusivo: ecco i complici di Salvini

0 accessi unici

Ci siamo. Il “Russiagate de noantri” è giunto a una clamorosa svolta. Spiace dirlo, ma dobbiamo citare un articolo apparso sul sito di Repubblica online. Ecco l’inquietante retroscena: «Sono 645 pagine, e contengono oltre 200 schede compilate per anni dagli agenti del Kgb. Il dossier Mitrokhin esplode come una bomba sul mondo della politica e

Dacci oggi il nostro Russiagate italiano

0 accessi unici

Vogliamo farci mancare qualche cosa? Non c’è come dire che Salvini è come Trump che subito ci prendono in parola e inaugurano anche qui da noi la Grande Stagione del Russiagate. In Italia c’erano decine di magistrati che sognavamo solo di poter diventare dei piccoli Robert Muller, il mitico procuratore generale newyorkese che, per due