privacy

La merce siamo noi? Allora facciamoci pagare

6.535 accessi unici

Privacy e dati personali: un binomio da sempre fonte di conflitti date le continue violazioni della privacy che subiamo quando andiamo online (e non solo) e le innumerevoli appropriazioni indebite delle nostre informazioni personali da parte di compagnie, aziende, inserzionisti e “spioni” online, che li utilizzano per i loro fini (scopi di lucro o peggio),

Web the People: il contenuto siamo noi

/
3.490 accessi unici

Volendo scrivere di privacy mi è tornato in mente il tragico caso di Tiziana Cantone e, mentre pensavo se avessi realmente qualcosa da dire che ancora non si fosse detto, l’inconscio mi ha passato un link apparentemente insensato, mettendo uno di fianco all’altro i volti di Tiziana e Edward Snowden. Sta di fatto, però, che

Blockchain tecnology: nel futuro di ogni impresa

3.620 accessi unici

Prima parte – «Credo di poter dire, con buona approssimazione, che nel 2025 il 10 % del PIL mondiale sarà prodotto utilizzando la tecnologia blockchain». Marco Vitale 40 anni, laureato in ingegneria meccanica al Politecnico di Milano 2012, giovane imprenditore con un amore per la “Blockchain tecnology”, che lo porta a lasciare un lavoro ben

Digital Age, Paolo Benanti: «L’etica pubblica ha un ruolo fondamentale»

1.495 accessi unici

«L’umano è unico, ma è anche fragile», dice l’Autore sul rapporto tra l’uomo e le macchine: questo, insieme all’etica e alla teoria del cambio d’epoca sono tra i cardini di Digital Age, l’ultima fatica letteraria di Paolo Benanti, docente presso la Pontificia Università Gregoriana e tra i maggiori esperti sull’argomento. Mezz’ora di diretta durante la

Telegram: per non farti spiare

23.715 accessi unici

Zoom, Webex, Skype, Google Hangouts, Microsoft Team: questo sono solo alcune delle piattaforme di cui abbiamo parlato qui e qui, mettendo a confronto le principali soluzioni per smart working e videocalls online. A questo appello mancava almeno una voce, che sta divenendo sempre più popolare: quella di Telegram, l’App di messaggistica fondata sette anni fa

Immuni: App pericolosa… oltre che inutile

10.335 accessi unici

Seconda parte – Abbiamo visto ieri come le App di Contact Tracing, come “Immuni” che il governo Conte sta cercando di inoculare nei nostri smartphon, siano già state sostanzialmente rifiutate negli Stati Uniti. A motivo sia dei gravi rischi connessi con la tracciabilità dei dati personali, sia per la loro sostanziale inutilità nel combattere la

TgPop: IMMUNI, l’App anti Covid19: i nostri dati sono davvero al sicuro?

1.035 accessi unici

La giornalista di Orwell Rachele Zinzocchi ci spiega il funzionamento dell’app anti Covid-19 Immuni, creata dalla startup Bending Spoons e scelta dal Governo per il tracciamento dei contagi. Dove andrebbero a finire tutti i nostri dati? Sarebbe davvero sicura a livello di privacy? Un app gratuita, il cui assetto socIetario ha sollevato un forte dibattito

Cos’è il Mes?

0 accessi unici

Partendo, per stemperare il clima, dall’esilarante video di Propaganda Live sul tweet di Flavia Vento a cui ha poi risposto Claudio Borghi, Alessandro Nardone e Carlo Cattaneo hanno parlato di Mes e dell’ordine del giorno presentato alla Camera da Fratelli d’Italia, dell’app Immuni e delle stucchevoli polemiche tra “esperti” a cui assistiamo quotidianamente sui media.

“Immuni”… ma non dall’essere spiati

0 accessi unici

In questi giorni non si parla d’altro che di lei: “Immuni”. Il governo, infatti, ha annunciato di voler utilizzare questa App per smartphone per tracciare le persone che risultano positive al coronavirus. Le App per smartphone, e altre tecnologie simili, sono state ampiamente utilizzate in Paesi come Singapore, Israele e Corea del Sud per aiutare

Nuovi strumenti di controllo di massa

0 accessi unici

Prima parte – Google e Apple ci (ri)provano. Sotto le (mentite?) spoglie di un’azione positiva e socialmente utile, come quella della battaglia contro COVID-19, lanciano un progetto globale per tracciare i contagiati dalla terribile malattia. Ma “sarà vera gloria”? Sarà cioè, quella che si prepara, un’iniziativa realmente positiva e, per capirci subito, a prova di

1 2 3 9