orwell.live

Il post-lockdown letterario di Orwell: si parte oggi con Digital Age di Paolo Benanti

1.420 accessi unici

La cultura avrà un ruolo ancora più centrale nei prossimi mesi di attività di Orwell, un fermento che si sta traducendo in una serie di novità che avremo il piacere di condividere con voi passo dopo passo, a cominciare dal ciclo di incontri letterari che prenderanno il via proprio oggi, con la presentazione di un

Aiutaci a essere liberi

/
0 accessi unici

Se sei qui ci sono buone possibilità che siamo sulla stessa lunghezza d’onda, io e te. Che è un gran bel punto di partenza, inutile girarci intorno, perché se leggi Orwell significa che: Detesti il politicamente corretto in ogni sua subdola forma ipocrita e mistificatrice secondo cui – giusto per fare qualche esempio – se

Censurati da Twitter per aver difeso Pansa

0 accessi unici

Twitter come o peggio di Facebook? Il social più utilizzato nel mondo del giornalismo censura un giornale on line? Per cosa, poi? Cosa possiamo aver scritto di così terribile da far scappare la doppia chiusura? Mistero. Sono 3 giorni che inviamo contestazioni, e le uniche risposte che abbiamo ricevuto sono state delle banalissime email di

“Caso Genovese”: la prudenza, la faziosità e i depistaggi

0 accessi unici

Orwell.live è nato con le stigmate della sincerità. Abbiamo sempre detto di voler fare informazione di qualità, combattere le fake news, denunciare le veline e l’asservimento al potere dei media mainstream. Per abitudine, quindi, prima di commentare un episodio di cronaca preferiamo aspettare di capire bene cosa sia successo, la dinamica e il contesto. A

Aiutaci a diventare il tuo giornale preferito

0 accessi unici

Coi tempi che corrono fare un giornale è una sfida al limite della follia. Eppure a noi piace e, vi dirò, ogni giorno che passa ci prendiamo sempre più gusto. Sì, perché toccare con mano la realtà di un numero di lettori che cresce quotidianamente, premiando una scelta oggettivamente controcorrente, ovvero di puntare su articoli