mattarella

Presidente, i giovani sono «freddi» perché questa politica fa schifo

/
17.130 accessi unici

Ieri ho ascoltato con attenzione l’intervento con cui il Presidente Mattarella ha aperto i lavori della maratona digitale “Quale futuro” promossa dal ministro Spadafora e, francamente, credo che riguardo all’obiettivo di avvicinare i giovani alla politica sia andato completamente fuori bersaglio. Lo dico con il rispetto che si deve al Capo dello Stato ma senza

Altro che commissario, serve un nuovo governo

0 accessi unici

In diretta Facebook dalla redazione di Orwell, Alessandro Nardone torna sulla serie di errori che hanno determinato la gravissima situazione attuale, a comunciare dalla bozza del decreto fatta circolare indebitamente prima che fosse approvato. «Non serve un parafulmine di questo governo», afferma Nardone, «ma un nuovo governo sostenuto da tutte le forze politiche presenti in

La mancanza di un leader ci fa più male del Coronavirus

/
0 accessi unici

Ci hanno lasciati soli. Lo dicono i medici e il personale sanitario impegnato in prima linea contro quello stramaledetto virus, giustamente incazzati perché oltre a non riposarsi praticamente mai da più di sette giorni, a ricevere in ritardo le mascherine e ad essere i più esposti al rischio di contagio, sono stati anche attaccati dal

La galleria degli orrori del 10 febbraio

/
0 accessi unici

Anche questo 10 febbraio ha confermato che le Foibe rappresentano una pagina di storia che ancora spaventa la sinistra. D’altronde è significativo quanto confessato da un giornalista e storico come Paolo Mieli, cresciuto nell’estrema sinistra, nel programma Frontiere (lunedì sera su Rai Uno): «Se devo ricordare la prima volta che ho sentito parlare di foibe,

Polvere di 5 Stelle: ecco come sparirà il movimento di Grillo

/
0 accessi unici

A vederlo oggi, Luigi Di Maio, sembra un ragazzino spaesato che si chiede “dove ho sbagliato?”. A ripercorrere velocemente l’anno trascorso – certo con il “senno di poi” – di errori ce ne sono stati tantissimi. Proviamo a ricostruirli. Il 2019 era iniziato con la coalizione giallo-verde al governo. Sicuramente litigiosa (meno di quella attuale)

Parole d’ordine: sardine e cronoprogramma

0 accessi unici

Prima o poi qualcuno lo farà. Scriverà un saggio sulla comunicazione politica al tempo del governo Conte. Pensavamo non fosse facile sopravvivere al salto mortale per passare dall’alleanza con Salvini a quella contro Salvini, ma in questi mesi abbiamo visto e sentito di tutto. Ogni volta il premier sembra arrivato al capolinea e, puntualmente, ogni

Le vere forze che governano l’Italia

/
0 accessi unici

Piccola premessa. Poiché altri scritti “paradossali” (o distopici, alla Orwell… ) sono stati interpretati come argomenti veri su cui discutere, qui voglio premettere che questo articolo è solo un frutto romanzato della mia fantasia, quand’anche realistico e con personaggi autentici. *** Forza Italia allo sfascio, Pd allo sbando, Movimento 5 Stelle che si sfalda… Lega e

INCHIESTA: l’oscuro business del commercio delle armi (2)

0 accessi unici

«Non c’è niente nel commercio delle armi che viene lasciato al caso, tutto è deciso e stabilito con l’assenso e la partecipazione degli Stati». Maurizio Simoncelli, vicepresidente e cofondatore dell’IRIAD (Istituto Ricerche Internazionale Archivio Disarmo), dopo le rivelazioni della scorsa settimana, continua a illustrarci alcuni aspetti sconosciuti di questo mondo solo apparentemente “sotterraneo” dove gli

L’idea di Grillo: basta con i vecchi, largo ai brogli

0 accessi unici

Il web è pieno di commenti sarcastici: “è completamente fuori di testa”, “Un colpo di sole”, “Toglietegli il fiasco”, “Cominciamo con quelli che hanno 71 anni” (l’età di Grillo) e così via (in un paio d’ore di navigazione sui social non siamo riusciti a trovarne neppure un commento a favore). Attenzione, però, perché la provocazione

Conflitto turco-curdo: sarà Putin la chiave per risolverlo

0 accessi unici

Si sta faticosamente spostando sul piano diplomatico la crisi seguita all’attacco, sconfinato anche in Siria, da parte dell’esercito turco e delle milizie turcomanne contro gli insediamenti curdi della regione. Il segnale di un sostanziale canale di trattative aperto ha faticosamente fatto capolino sulle headlines dei network mondiale. Già martedì prossimo il presidente Erdogan sarà in