marcello veneziani

Perché l’Italia affonda (4): Kultura rossa

0 accessi unici

«Purtroppo, l’Italia ancora oggi sconta una arretratezza morale, politica e civile frutto dell’aver consentito al maggior Partito comunista europeo di occupare – sin dagli anni Cinquanta – tutti i gangli vitali della Nazione». Così scrivevamo in un editoriale giorni fa. Abbiamo quindi cercato di capire le dimensioni di questo problema che affligge il nostro Paese

“Foibofobia”: il male oscuro della sinistra italiana

0 accessi unici

Il Giorno del Ricordo è un nervo scoperto, una memoria che non riesce a essere condivisa, perché è sfuggito alle maglie della censura storica dei vincitori. Costituisce quindi una “pietra d’inciampo” sul percorso della vulgata resistenziale e, di conseguenza, scatena quelle stesse reazioni isteriche di cui fu vittima anche Giampaolo Pansa. Così, dal più piccolo

Marcello Veneziani: «Ecco come si reagisce al declino»

/
0 accessi unici

Atteso da mesi, annunciato da pochi, è in distribuzione da oggi “Dispera bene. Manuale di consolazione e resistenza al declino”, l’ultimo libro di Marcello Veneziani (Marsilio Editori). Un saggio snello (160 pagine) ma denso di pensieri e di riflessioni, scritto con quello stile leggero, a volte allegorico, sempre brillante che Veneziani eredita dalla sua attività

Adesso Facebook ha veramente “rotto”

0 accessi unici

Siamo arrivati al punto di saturazione. La ribellione ormai serpeggia a tutti i livelli tra gli utenti del più famoso e ora più discusso social network. Da mesi è tutto un susseguirsi di azioni riprovevoli e di condanne, di censure e di reazioni indignate, di contromosse isteriche… fino ad aver creato un clima assolutamente irrespirabile

Come funziona la censura di Facebook

0 accessi unici

2,38 miliardi di persone sono iscritte a Facebook, mentre su Google vengono effettuate 5,7 miliardi di ricerche al giorno: del duopolio di questi due colossi abbiamo parlato diffusamente in diverse circostanze, soprattutto riguardo a quanto i loro algoritmi incidano sulla scelta dei contenuti che leggiamo e, di conseguenza, sulle opinioni che maturiamo. Che Google e

Marcello Veneziani: «Le dicerie della rete reagiscono al politically correct dell’opinione prefabbricata»

0 accessi unici

Marcello Veneziani vanta senz’altro una delle intelligenze più lucide e insieme profonde del panorama non soltanto giornalistico o culturale, ma tout court, dell’Italia contemporanea. Egli, per intenderci, non si limita alle analisi, ma offre spunti di riflessione; non pontifica emettendo giudizi, ma è in grado di gettare lo sguardo oltre la superficie per elaborare delle