informazione

Orwell continuerà ad alimentare i vostri dubbi

/
2.020 accessi unici

Nella puntata di “Casual Friday” andata in onda ieri, in coda all’intervista rilasciata da Steve Bannon al nostro giornale, ho citato una frase di Karl Popper cui sono molto legato: “Noi possiamo alimentare i dubbi, ma non abbiamo la verità”. Da oltre un anno “Orwell”, come fuoco che cova sotto la cenere, ha mantenuto vivo

TgPop: La malattia dell’informazione e il manuale per difendersi

2.050 accessi unici

La zona rossa della comunicazione, l’infodemia diventa un libro Oltre al covid, la malattia informativa Sono i temi trattati in #zonarossa. Il covid-19 tra infodemia e comunicazione, il libro di Lelio Alfonso e Gianluca Comin con la prefazione di Walter Ricciardi, edito da Guerini e associati. Ce ne parla uno degli autori, ai microfoni di popeconomy. Continua

La Pandemia ci spinge tra le braccia di Zuckerberg (e degli altri giganti del Web)

/
2.570 accessi unici

Dopo l’avvento degli smartphone – avvenuto il 9 gennaio del 2007 a San Francisco, dove Steve Jobs lanciò l’iPhone – la Pandemia potrebbe essere il secondo grande evento spartiacque nel rapporto tra noi umani e il digitale. Il primo fu determinante poiché, di fatto, portò il Web dalle nostre scrivanie fin dentro alle nostre tasche:

La disperazione degli agenti di commercio

3.300 accessi unici

«Da una parte si vedono elargire soldi ad altri Stati o soldi al terrorismo, dall’altra i parenti dei defunti di Bergamo si vedono recapitare le urne con le ceneri accompagnate da fattura e se qualcuno protesta viene arrestato o multato. Poi pretendono anche che tu creda alle promesse del governo, tra “faremo, elargiremo, daremo”… Ma

Alessandro Nardone intervista Luca Rigoni: «L’informazione è cambiata, ora deve ripensarsi»

2.220 accessi unici

Il coronavirus ha cambiato anche il giornalismo? In che termini? Ce ne parla Luca Rigoni, amico di Orwell e notissimo volto “americano” del TG5 ora a TGCOM24, che insieme ad Alessandro Nardone immagina quali potrebbLuca Rigoniero essere gli scenari futuri dell’informazione.

Il crowdfunding può aiutare l’informazione libera

0 accessi unici

Seconda parte – «Proprio in questa fase di grave emergenza, è emersa l’utilità del crowdfunding, una buona pratica che è possibile migliorare e completare con una strategia di fundraising, per risultati di raccolta più efficaci e strutturati nel tempo». Chi parla è Elena Zanella fondatrice e CEO di Fundraising Accademy, consulente ed esperta di fundraising

Aggrappati a un bollettino

/
0 accessi unici

“Un antivirus da 25 miliardi” (Il Fatto Quotidiano); “Europa chiusa al mondo” (la Repubblica); “Più medici, stop a tasse e mutui” (Corriere della Sera); “Contro l’emergenza 1.200 posti letto” (Corriere del Mezzogiorno); “Zaia ora chiede nuovi divieti” (Corriere del Veneto); “Mascherine, la pazienza è finita” (Corriere della Sera Bergamo); “L’esercito presidia medicina” (Corriere della Sera

Informazione e luoghi di ritrovo virtuali alla faccia di Covid-19

0 accessi unici

Possiamo dire che, in questo momento, un po’ tutti stanno scrivendo di coronavirus; ne abbiamo conferma grazie a MuckRack Trends che indica in oltre 1,6 milioni gli articoli sul virus dall’inizio dell’anno e mostra i trends di pubblicazione nei vari mesi. Con Correnti Parse.ly, invece, abbiamo uno strumento che traccia che tipo di notizie sono

Proteggere i medici… anche dalle fake news

0 accessi unici

Va bene rinforzare il sistema sanitario con 20 mila nuovi professionisti tra medici, infermieri e operatori sanitari per affrontare adeguatamente l’emergenza. Non va bene, invece, che ogni giorno vi sono medici, infermieri e interi reparti ospedalieri messi in quarantena per essere entrati in contatto con un malato di coronavirus. Alle Molinette di Torino, al San

Per l’AGCom la verità è solo quella dei ricchi

0 accessi unici

Secondo uno studio appena pubblicato dall’AGCom (Autorità Garante delle Comunicazioni) circa il 60% degli italiani del campione interpellato risulterebbe credere alle “fake news” e, quindi, avere «una falsa percezione in relazione a fenomeni misurabili in senso oggettivo, che riguardano una serie di tipologie di contenuti: dalle informazioni sull’economia a quelle di tipo scientifico-ambientale, dai temi