governo

Emergenza di Stato: Conte si tiene i pieni poteri

/
6.380 accessi unici

La catalessi mediatica in cui ci ha catapultati la pandemia continua a cullarci nel torpore del liquido amniotico composto da un mix di decreti, aiuti annunciati che non arrivano mai, potenze di fuoco da milioni di miliardi che farebbero arrossire Paperon de’ Paperoni e appalti immaginifici in cui Arcuri richiede mascherine con le rotelle e

Lampedusa emblema dell’ideologia immigrazionista

/
3.060 accessi unici

Il Sindaco di Lampedusa, di sinistra e pro-accoglienza, ha proclamato lo stato di emergenza per il sovraffollamento del centro di accoglienza, denunciando l’inerzia del Governo nazionale che è anch’esso di sinistra e pro-accoglienza. I problemi reali non hanno colore politico. Il Governo intervenga subito per bloccare dalle coste tunisine e libiche il traffico dei clandestini

Da Fulgencio Batista a Fidel Castro: la Rivoluzione Cubana

2.650 accessi unici
rivoluzione cubana

Il 26 luglio 1953 è la data d’inizio della Rivoluzione Cubana che causò la fine della dittatura di Fulgencio Batista e l’inizio di un nuovo governo. Dopo il colpo di Stato avvenuto nel 1952 Fidel Castro, giovane avvocato e attivista politico, presentò in tribunale una denuncia per violazione della Costituzione. Tutto ciò senza ottenere nessun

Massimiliano Fedriga a tutto campo

1.750 accessi unici

Il governatore della regione Friuli Venezia-Giulia ed ex deputato della Lega Massimiliano Federiga è stato l’ospite della puntata di ieri di Casual Friday, l’appuntamente fisso del venerdì condotto da Alessandro Nardone e dal direttore responsabile di Orwell Carlo Cattaneo. Oltre un’ora di dibattito serrato ma dai toni distesi, nel quale sono stati toccati praticamente tutti

Alleanza Proporzionale

/
3.750 accessi unici

Diciamolo chiaro una volta per tutte: il concetto che «con la legge elettorale non si mangia» è una cagata pazzesca. Il motivo è semplice: il sistema elettorale è l’algoritmo che determina la governabilità e la stabilità del paese e, di conseguenza, anche la produttività del Parlamento. Cioè, per dirla terra terra, con un sistema elettorale

La prima donna a fare carriera in politica

895 accessi unici
Sirimavo Bandaranaike

Il 21 luglio 1960 è una data memorabile in quanto per la prima volta nella storia una donna diventa primo ministro di uno Stato. Si tratta di Sirimavo Bandaranaike, esponente politico dello Sri Lanka. La donna entrò a far parte del mondo della politica dopo la morte del marito Solomon, fino a quel momento capo

Il vero problema dell’Italia? L’inarrestabile tracollo demografico

/
2.245 accessi unici

Il tracollo demografico è la più grave emergenza in Italia. Nel 2019 il totale degli italiani che mancano all’appello è stato di 332 mila, è come se fosse scomparsa una città come Bari o Firenze. Per ogni 100 residenti che ci lasciano per morte ci sono appena 67 neonati. Facciamo sempre meno figli e si

Il governo sostituisce la famiglia Benetton con i partiti

2.130 accessi unici

Sulla vicenda autostrade ho il dubbio che il Governo abbia commesso due errori: sostituire la famiglia Benetton con i partiti politici che gestiscono il Ministero dell’Economia e delle Finanze, azionista di maggioranza della Cassa Depositi e Prestiti, che rileverà le quote di Atlantia; liberare la famiglia Benetton, dopo aver realizzato per 21 anni dei colossali

Quale destra? Alessandro Campi: «Fini sbagliò ma non da solo. Giorgia Meloni brava a ricostruire»

2.880 accessi unici

«Per i leader di oggi è fondamentale avere chiare le grandi partite su cui si gioca il futuro», a sostenerlo a gran voce è Alessandro Campi – docente di Storia delle dottrine politiche all’Università di Perugia e direttore responsabile del trimestrale Rivista di Politica – che è stato ospite del sottoscritto e di Carlo Cattaneo

Si scrive “stato d’emergenza” ma si legge “dittatura”

/
11.655 accessi unici

Il Governo vuole prolungare lo “stato di emergenza” quando in Italia l’epidemia di Sars-Cov-2 è sostanzialmente finita con soli 9 morti nelle ultime 24 ore. Si tratta di una decisione che si giustifica politicamente con la necessità di garantire la sopravvivenza di un Governo quotidianamente in conflitto al proprio interno almeno fino all’agosto 2021, quando

1 2 3 6