google

Make Web Free Again: Trump sfida i colossi della Rete

4.360 accessi unici

C’è una sola cosa che Donald Trump adora più di essere sottovalutato: essere sottovalutato due volte. Mettete da parte la simpatia o l’antipatia che nutrite per lui, perché è l’unico modo per comprendere il solo a possedere la forza d’urto necessaria per riallineare i pianeti del Web, riportandolo a una dimensione più “umana”, ovvero quella

Anche le Gif animate adesso ci spiano

19.395 accessi unici

Facebook ha annunciato venerdì 15 maggio che comprerà Giphy, popolare motore di ricerca GIF e servizio di hosting, per un valore di 400 milioni di dollari. Sebbene l’annuncio abbia messo in evidenza piani per l’integrazione della libreria GIF di Giphy in Instagram, l’acquisizione probabilmente darò vantaggio anche a tutti i prodotti di Facebook – da

Ecco perché Immuni non serve e non funziona

4.500 accessi unici

App Immuni: ne abbiamo parlato approfonditamente negli ultimi giorni, sviscerando tutti gli innumerevoli lati di quella che si preannuncia l’App di Contact Tracing pronta a intrufolarsi nei nostri smartphone e nelle nostre vite, e che potrebbero essere fonte di gravi violazione della nostra privacy online e offline. C’è però una domanda che dovrebbe venire prima

Meglio Protetti che Immuni

11.050 accessi unici

L’annuncio è arrivato due settimane fa direttamente dal profilo LinkedIn di Michele Sciabarrà, presidente della community NoiOpen: «Ecco l’app che affettuosamente chiamiamo “Protetti”. Mentre aspettiamo Il rilascio del codice sorgente di Immuni, forniamo una app di tracciamento contatti. Che esiste già. ORA. Rispetta la privacy. È Open Source. Venite pure a vedere. Funziona nei nostri

Immuni: App pericolosa… oltre che inutile

11.655 accessi unici

Seconda parte – Abbiamo visto ieri come le App di Contact Tracing, come “Immuni” che il governo Conte sta cercando di inoculare nei nostri smartphon, siano già state sostanzialmente rifiutate negli Stati Uniti. A motivo sia dei gravi rischi connessi con la tracciabilità dei dati personali, sia per la loro sostanziale inutilità nel combattere la

Immuni: App inutile oltre che pericolosa

5.640 accessi unici

Prima parte – Torniamo a parlare della famigerata App cui il Consiglio dei Ministri ha dato l’ok (senza, naturalmente, consultare il Parlamento) e che proverà a “intrufolarsi” nei nostri smartphone e, dunque, nelle nostre vite. Tanti gli interrogativi ancora aperti: Ci dicono: “Dati cancellati entro il 31 dicembre 2020”. Ma di qui ad allora quanti

Sicurezza online: con l’emergenza aumentano i raggiri

2.365 accessi unici

Oggi, che la maggior parte delle persone è chiusa in casa, gli sciacalli informatici colpiscono sul web con truffe di varia natura e con furti di dati personali. Dall’inizio dell’epidemia a oggi, infatti, sono aumentati vertiginosamente gli attacchi informatici ai danni di utenti e aziende. Secondo un rapporto di Leonardo Company, negli ultimi due mesi

Nuovi strumenti di controllo di massa (2)

0 accessi unici

Seconda parte – Google e Apple “unite nella lotta” al COVID-19, con un nuovo sistema di tracciamento dei dati personali che si presenta come “risolutivo” e anche “protettivo” della privacy: di questo abbiamo parlato ieri. Ma è davvero così? Le criticità non mancano, sia lato privacy sia sotto altri aspetti relativi alla reale efficacia del

Nuovi strumenti di controllo di massa

0 accessi unici

Prima parte – Google e Apple ci (ri)provano. Sotto le (mentite?) spoglie di un’azione positiva e socialmente utile, come quella della battaglia contro COVID-19, lanciano un progetto globale per tracciare i contagiati dalla terribile malattia. Ma “sarà vera gloria”? Sarà cioè, quella che si prepara, un’iniziativa realmente positiva e, per capirci subito, a prova di

Il virus “tracciato” sugli smartphone?

/
0 accessi unici

Seconda parte – Come abbiamo visto ieri, c’è chi guarda (anche in Italia) all’esempio di Paesi come Cina, Corea del Sud e Israele, dove si è preso a controllare gli smartphone con la scusa di verificare i contatti tra contagiati accertati e potenziali. Un fine “positivo” che si paga a prezzo della privacy e della

1 2 3 6