fanpage

I giornalisti italiani vincono la guerra delle fake news

0 accessi unici

Ogni guerra più o meno combattuta sul campo, comporta un altro tipo di guerra, più sottile e pericolosa, quella della propaganda e delle menzogne (oggi si chiamano fake news) che accompagnano le operazioni militare. L’esempio ormai storico è la tragica vicenda della Seconda guerra del Golfo, iniziata nel marzo 2003, dagli Usa con l’invasione dell’Iraq

C’è anche questa piazza… chi ne parla?

/
0 accessi unici

Era giusto veder sfilare decine di migliaia di persone a Barcellona magari per capire che l’identità è un diritto, anche quando quella locale si scontra con quella nazionale. Poi – giustamente – ogni sera abbiamo immagini dalle piazze di Hong Kong, da quelle di Santiago del Cile, persino da Beirut; luoghi dove il popolo reclama

Su Bibbiano è scattata l’Operazione Disinformatia

0 accessi unici

La “disinformatia” era la tecnica usata, e abusata, dal regime sovietico per alterare la realtà. Sul “caso Bibbiano” è la strategia messa in atto, da alcune settimane, per far credere ciò che non è vero. Se ci avete fatto caso, da prima delle elezioni in Umbria, su molti giornali e i siti ufficiali circola questa

Se c’è una verità scomoda diventa una “superbufala”

0 accessi unici

L’omicidio dei due agenti di Trieste ha riportato sulle prime pagina e su tutti i social la mai sopita polemica sui reati commessi dagli immigrati. Subito si sono creati i soliti due fronti contrapposti tra chi è convinto che l’immigrazione (soprattutto clandestina e incontrollata) sia origine di violenza e delinquenza e chi nega indignato questi