fake news

Meno tv… più verità

4.190 accessi unici

Ancora una volta si evidenziano due Italie: da una parte quella del mondo reale, che affronta la realtà e trova soluzioni; dall’altra quella del mondo delle parole, dell’apparenza, delle teorie che vive sugli schermi e nei palazzi. In questo caso, da una parte ci sono i medici impegnati negli ospedali a guarire i malati, utilizzando

The friend is Trump, the enemy is China

2.950 accessi unici

If you think that Trump and Xi are already fighting, make yourself comfortable, because this is nothing: a big clash is on the horizon, a sort of Big Bang from which will emerge the geopolitical structure of the post-coronavirus. The classic appointment with history, to which Italy would be better being prepared and above all,

L’amico è Trump, il nemico è la Cina

4.270 accessi unici

Se pensate che Trump e Xi se le stiano dando di santa ragione mettetevi comodi, perché questo è niente: all’orizzonte si profila uno scontro che avrà un impatto devastante, una sorta di Big Bang da cui scaturirà l’assetto geopolitico del post-coronavirus. Il classico appuntamento con la storia, a cui sarà bene che l’Italia si faccia

Alessandro Nardone intervista Luca Rigoni: «L’informazione è cambiata, ora deve ripensarsi»

1.625 accessi unici

Il coronavirus ha cambiato anche il giornalismo? In che termini? Ce ne parla Luca Rigoni, amico di Orwell e notissimo volto “americano” del TG5 ora a TGCOM24, che insieme ad Alessandro Nardone immagina quali potrebbLuca Rigoniero essere gli scenari futuri dell’informazione.

Altro che fake news, Covid-19 è stato prodotto in laboratorio

0 accessi unici

Se fosse possibile ridurre il numero delle task force (16) e degli esperti (447 per ora) nominati durante questa emergenza, la prima da eliminare sarebbe sicuramente quella relativa alle fake news. Una commissione totalmente inutile, come inutile è mettere il bollino “bufala” o “fake” a certe notizie talmente farlocche che girano sui social e che

Guida al Fact-Checking da pandemia

0 accessi unici

Oggi è il Fact-Checking Day, giorno dedicato a chi, quotidianamente, si occupa di verificare la veridicità delle notizie che circolano in rete e su social media, nella costante lotta alle fake news Combattere le fake news, però, non è semplice: troppo spesso infatti, paradossalmente, si assiste al pericolo opposto. Quello, cioè, che consiste nell’ergersi a

Come si scrive del Coronavirus

0 accessi unici

Come si racconta la più grave emergenza sanitaria del secondo dopoguerra italiano? C’è un modo giusto, uno sbagliato? E il “buonsenso” a cui tutti si appellano, dove inizia e dove finisce? L’Associated Press ha condiviso addirittura uno dei suoi famosi stylebook, le linee guida sulla terminologia alle quali tutti i suoi giornalistici devono attenersi. Noi abbiamo

Proteggere i medici… anche dalle fake news

0 accessi unici

Va bene rinforzare il sistema sanitario con 20 mila nuovi professionisti tra medici, infermieri e operatori sanitari per affrontare adeguatamente l’emergenza. Non va bene, invece, che ogni giorno vi sono medici, infermieri e interi reparti ospedalieri messi in quarantena per essere entrati in contatto con un malato di coronavirus. Alle Molinette di Torino, al San

Per l’AGCom la verità è solo quella dei ricchi

0 accessi unici

Secondo uno studio appena pubblicato dall’AGCom (Autorità Garante delle Comunicazioni) circa il 60% degli italiani del campione interpellato risulterebbe credere alle “fake news” e, quindi, avere «una falsa percezione in relazione a fenomeni misurabili in senso oggettivo, che riguardano una serie di tipologie di contenuti: dalle informazioni sull’economia a quelle di tipo scientifico-ambientale, dai temi

Tutte le fake news della CNN

/
0 accessi unici

La famosa mappa della CNN che distorce la realtà sulla diffusione del Coronavirus dall’Italia verso il mondo – tutto il mondo, compresa l’India ma esclusa la Cina, chissà perché – è solo una delle tante – ha ragione Donald Trump – fake news che il network americano ha raccontato in questi anni.   La diffusione

1 2 3 6