don Camillo

La Pasqua di Giovannino Guareschi

0 accessi unici

Il giorno della Vigilia e il 25 dicembre scorso, Natale di Gesù, abbiamo pubblicato una intervista con Alberto Guareschi, figlio del celebre scrittore Giovannino: il creatore di Peppone e don Camillo. Tutta l’opera di Guareschi è permeata di fede cristiana autentica eppure il periodo della Santa Pasqua si ricorda solo in due suoi scritti. Nel

Buon Natale con Giovannino Guareschi (2)

/
0 accessi unici

Ricominciamo, come ieri, dall’articolo di Lugaresi su Il Fogliaccio: «Non è frequente trovare, in un’opera letteraria la presenza del Natale espressa con un’intensità di fede e con un soffio di delicata poesia, come nelle pagine (di Guareschi). Che nell’incarnazione di Dio che si fa uomo per il bene degli uomini, ci credeva a tal punto

Buon Natale con Giovannino Guareschi

/
0 accessi unici

Prima parte. Il quadrimestrale Il Fogliaccio è il giornale riservato ai soci del “Club dei 23”, i lettori ancora oggi affezionati a Giovannino Guareschi, lo scrittore e giornalista che ha creato i celebri personaggi di Peppone e don Camillo e che è che è tutt’ora uno degli autori italiani più venduti nel mondo. L’editoriale del

Perché l’Emilia resterà rossa (4): sistemi a confronto

/
0 accessi unici

In Italia ci sono solo due regioni che hanno un sistema produttivo, economico, sociale e amministrativo all’avanguardia. Oltretutto, a seguito del bipolarismo che da 30 anni caratterizza la vita politica italiana, esse rappresentano plasticamente due “modelli” antitetici, l’uno referenziale al centrodestra, l’altro alla sinistra. Stiamo parlando, evidentemente, della Lombardia e dell’Emilia-Romagna. La Lombardia ha un

Don Camillo conquista Facebook e diventa un libro

0 accessi unici

Di solito su Facebook si leggono contributi tratti da quanto si è visto in televisione, al cinema oppure letto sui giornali e sono consueti anche i “meme” con citazioni di libri. Quella che vi raccontiamo, però, è una storia completamente diversa, un caso più unico che raro. È successo il contrario, ovvero che gli interventi