democratici

Usa e Covid-19: luci e ombre di una grave crisi

0 accessi unici

Ben 22 milioni di posti di lavoro sfumati nel giro di un mese negli USA, con 5,2 milioni di americani impegnati a richiedere il sussidio di disoccupazione, solo nell’ultima settiman. Circa il 13,5% della forza-lavoro del Paese è andato perso, dal 14 marzo a oggi. Nel complesso, i peggiori dati della storia del Paese da

Tutti i segreti del Super Tuesday

/
0 accessi unici

La diretta andata in onda sulla pagina di Orwell: con Alessandro Nardone anche Salvatore Stanizzi e Daniele Angrisani della pagina Elezioni USA 2020, il canale italiano più autorevole in materia di politica americana.

I democratici hanno imparato la lezione dei repubblicani

/
0 accessi unici

Chi seguì la cavalcata che portò Donald Trump alla Casa Bianca ricorderà perfettamente come egli, prim’ancora di battere Hillary Clinton, sconfisse i repubblicani in casa loro essendo bravo a sfruttare la loro incapacità di unirsi e sostenere un unico candidato capace di contrastarlo. Il recupero di Biden I risultati che si profilano da questo Super

Il virus dei democratici americani è socialista e si chiama Bernie

0 accessi unici

Le notizie dal Nevada sono due La prima riguarda la schiacciante vittoria di Bernie Sanders nei caucus con il 46.84% dei voti quando i risultati sono al 96.19%. La seconda notizia riguarda la differenza con l’Iowa, dove siamo ancora in attesa dei risultati definitivi a seguito dell’ultimo riconteggio richiesto proprio dal senatore del Vermont. In 

Sfatiamo il primo mito della campagna democratica: Mike Bloomberg

0 accessi unici

Da quando il Democratic National Committee ha modificato le regole per la partecipazione ai dibattiti, favorendo la presenza dell’ex sindaco di New York, si è incrinato qualcosa nella campagna di ogni candidato. Il vero sfavorito resta il simpaticissimo Tom Steyer, non presente al dibattito in Nevada, con i sondaggi che lo accreditano intorno al 10%.

Bloomberg pensa di candidare la Clinton come sua vice

/
0 accessi unici

L’ex sindaco di New York Michael Bloomberg starebbe considerando seriamente l’ipotesi di candidare la sconfitta del 2016 Hillary Clinton come sua vice nella corsa alla nomination democratica e, in caso di vittoria, per la sfida a Donald Trump per la Casa Bianca. L’indicrezione è stata lanciata su Twitter da Matt Drudge tramite il profilo del

Joe come Jeb? Biden è ormai all’ultima spiaggia

/
0 accessi unici

Hudson, nel New Hampshire, è una piccola cittadina di contea al confine con il Massachusetts. È famosa per essere stata tra le più colpite dalla crisi degli oppioidi e per la sua vicinanza a Lawrence, la città di chi nel New England compra e vende fentanyl, eroina e metanfetamina come se fossero caramelle. Nella Alvirne

Lo stato dell’arte in Iowa è una vergogna per i Democratici

/
0 accessi unici

Quattro anni fa alle 4:30, ora italiana, nonostante un testa a testa, con due primarie da seguire al posto di una, di cui una affollatissima, sapevamo che Ted Cruz aveva vinto i caucus repubblicani e Hillary Clinton quelli democratici. Oggi, alle ore 14:30, sempre ora italiana, non sappiamo nulla. Il motivo? il partito democratico ha

Iowa: i democratici non riescono a contare le schede

/
0 accessi unici

Ritrovarsi dove c’eravamo lasciati: il caos in corso al primo turno delle primarie democratiche non può non riportare alla mente degli addetti ai lavori l’election night dell’8 novembre 2016 quando, nella sede del comitato elettorale di Hillary Clinton a New York, il comitato guidato da Johh Podesta andò letteralmente in tilt a causa dei risultati

Grosso guaio per Joe Biden

0 accessi unici

Ricordate l’explicit del film The Millionaire? Quel «D: Era scritto»? «Era scritto» anche nella storia di queste primarie democratiche: Joe Biden –  il front-runner, il “futuro presidente”, quello che “ha sbagliato a non candidarsi nel 2016” – l’ex vicepresidente, si appresta a scrivere la parola fine alla sua campagna elettorale se le condizioni che di