Cura Italia

Startup: il governo si sbrighi

/
0 accessi unici

È ufficiale: al governo sono tutti innovatori con il rischio d’impresa degli altri. Intendiamoci, a parole sono bravissimi, pensate che hanno istituito nientepopodimeno che il Ministero dell’Innovazione e che durante le fiere, in giro per il mondo, ministri e sottosegretari sono sempre presenti. Grandi parole sull’innovazione, una spruzzatina di «orgoglio per le startup italiane», una

Vi ricordiamo le palle di Conte: è ora che le opposizioni agiscano concretamente

/
0 accessi unici

Sono talmente tante, le palle di Conte, da far pensare che evidentemente lui e il suo spin-doctor Rocco Casalino puntino sull’accatastamento, ovvero sul seppellirne l’una sotto l’altra nella memoria di noi italiani, non lasciandoci così il tempo di ricordare. Ma non c’è problema, ci pensiamo noi ad aiutarvi a fare un po’ di mente locale.

Scovato il “Salva Conte” tra le pieghe del “Cura Italia”

/
0 accessi unici

Un’operazione davvero raffinata da parte del Pd, non facile da individuare (e, infatti, fino a questo momento pare “sfuggita” a tutti). Spulciando fra le tante proposte emendative al decreto “Cura Italia” abbiamo trovato quello che, in maniera più che esplicita, serve a salvare Conte, Borrelli, Arcuri e compagni da qualsiasi rischio di accusa (anche penale)

“Mentre a Roma si discute, Sagunto viene espugnata”

/
0 accessi unici

«Dum Romae consulitur, Saguntum expugnatur» fu l’amara constatazione di Tito Livio, Roma tergiversò a lungo senza ascoltare l’accorato appello degli ambasciatori di Segunto così, dopo otto mesi di combattimenti, la città si arrese e Annibale la rase al suolo. Oggi l’accorato appello arriva – ormai da settimane – da medici e governatori, da sindaci e

I professionisti del Caos

/
0 accessi unici

Non è una questione politica, è una questione tecnica. Nei momenti delle difficoltà e di emergenza servono persone decise che comprendono la situazione e agiscono di conseguenza rapidamente. Non servono persone titubanti, burocrati ottusi, esperti in cavilli, perditempo e “furbastri”. Purtroppo per noi, invece, l’emergenza coronavirus è stata affrontata proprio da una banda di figuri

La “cura” di Conte massacra le professioni

0 accessi unici

L’Inps adesso smentisce il “click day”, la trovata geniale annunciata di Giuseppe Conte. Un’idea tutta italiana e neppure inedita, visto che, negli ultimi dieci anni (facendola passare sempre alla chetichella e con il silenzio assordante della gran parte dei media) è stata già usata dall’Inail e da alcune Regioni. L’idea che solo i “più rapidi”