antifa

Cancellare e cancelleremo!

/
5.715 accessi unici

I moretti? Troppo scuri. La Casa Bianca? Troppo chiara. Biancaneve? Figuriamoci. II Negroni? Blasfemo. La Foresta Nera? Apologetica. Gli spaghetti al nero di seppia? Eversivi. Colpa d’Alfredo? Tutt’al più andrebbe bene come inno del Ku Klux Klan. Il Negramaro? Dispregiativo. I Negramaro? Offensivi. I Watussi? Ballo suprematista. I Vaccaputtanga? Canzone del menga. La pubblicità delle

L’America brucia ma il problema è Trump

/
4.910 accessi unici

«A quelli che pensano che quello che è successo sia una scusa per la violenza dico che non ho per loro nessuna solidarietà, nessuna solidarietà per chi distrugge le proprie comunità. Ci sono modi produttivi di rispondere ed esprimere queste frustrazioni e ci sono modi distruttivi come bruciare gli edifici, dare fuoco alle macchine, distruggere

Pansa insultato anche da morto per aver scritto la verità

/
0 accessi unici

Il vomitatoio scatenatosi sul Web nelle ore successive alla sua morte è l’ultimo capolavoro di Giampaolo Pansa, perché dimostra quanto egli avesse ragione nel cercare di spurgare la storia del dopoguerra da certa cloaca rossa, i cui miasmi ci appestano ancora oggi. Sì perché è merda, come direbbe Alberto Sordi, quella che Pansa ha fatto