Primo piano

Tutti promossi = tutti bocciati

Come al solito non si capisce nulla. Secondo un copione ormai comune da quando è iniziata l’epidemia, il governo dice una cosa, poi un’altra, poi se la rimangia… poi fa uscire veline sui quotidiani che subito dopo smentisce. In questo caso è la ministra “con il rossetto”, Lucia Azzolina, che sta facendo impazzire le famiglie.

Il tragico walzer delle mascherine

Mascherine sì, mascherine no. Mascherine vere, mascherine tarocche. Se la situazione non fosse tragica si potrebbe pensare a un balletto ironico sulle note de “La terra dei cachi” di Elio e le Storie Tese. Purtroppo, il dramma è reale e il “balletto” è soltanto l’ennesimo atto vergognoso da parte di chi sta dimostrando di non

Orwell e Mine insieme per difendere la privacy

Nelle scorse settimane abbiamo avuto più volte modo di parlare di Mine e del suo fondatore e CEO, Gal Ringel, di cui abbiamo anche pubblicato un’intervista esclusiva che ha suscitato grande attenzione. Poi, abbiamo pubblicato i risultati di una ricerca, fatta proprio da Mine, sulla quantità incommensurabile di dati che le aziende, a nostra insaputa,

Vinta la battaglia non perdiamo la guerra

Come ormai sapete il nostro intervento di ieri (ripreso sui social con migliaia di condivisioni) è riuscito a sventare il sofisticato tentativo del Pd di introdurre lo “scudo penale” per mettere al riparo da qualsiasi possibile denuncia Conte, Borrelli e compagni. Sicuramente una vittoria e una soddisfazione per una piccola e giovane realtà giornalistica come

E se facessimo i “Patria Bond”?

Abbiamo visto ieri quali sarebbero state le procedure corrette di allarme e di reazione che il governo avrebbe dovuto mettere in atto per affrontare quella che è, a tuti gli effetti, una guerra. Così non è stato e le conseguenze sono evidenti a tutti in termini di caos, sia nella gestione dell’emergenza sanitaria sia, adesso

Cina: con la scusa del virus perseguitano i cristiani

Come vanno esattamente le cose in Cina? A saperlo! Oramai da noi vengono diffuse soprattutto le immagini degli aerei-cargo che arrivano carichi di mascherine e gel che non è quanto rispettino i nostri standard sanitari, ma si sa quanti milioni sono stati pagati dal nostro ministro Di Maio. Mentre in tutta Europa si protesta per

Per gestire la crisi ci volevano i militari

In Italia scarseggiano le protezioni individuali, soprattutto per i sanitari impegnati in prima linea, con rischi altissimi di contagio. L’Inps non riesce neppure a far funzionare il suo sito, le banche hanno chiuso i rubinetti e mentre centinaia di migliaia di famiglie incominciano a sentire il morso della fame dopo un mese di attività produttive

Tutti i rischi del lavoro e della didattica on line

Sappiamo che la regola comportamentale per contenere il contagio Covid 19 è stata sancita con una ordinanza nazionale e, di conseguenza, sia il lavoro da casa e sia didattica scolastica con l’uso di piattaforme online risultano le uniche modalità per continuare a svolgere il proprio lavoro e i propri studi. Anche se si tratta di

Il silenzio dei media sui polacchi in Italia

Tutti abbiamo presente le immagini dell’arrivo in pompa magna dei medici cubani con tanto di bandiera e ritratto di Fidel Castro e le decine di servizi da Crema dove operano nell’ospedale da campo dell’Esercito. Tanta simpatia hanno suscitato anche i medici albanesi grazie, soprattutto, al bellissimo discorso del loro Presidente. Sappiano che sono giunti medici

L’Italia come la Cina: virus e persecuzione

Uscire per portare a spasso il cane si può. Secondo il Viminale anche per far sgambettare un po’ il figliolo chiuso in casa da un mese (anche se poi il Conte Tentenna ha smentito). Si può andare a fare la spesa e a comprare le sigarette anche se “fumare nuoce gravemente alla salute”. Se però,

1 2 3 33

Orwell.live vorrebbe inviarti notifiche push per tenerti aggiornato sugli ultimi articoli