Editoriali

Il Paese dei cialtroni: porti chiusi, ma perché siamo contagiosi

Forse ricordo male ma i “poveri migranti” che le ONG trasferiscono a pagamento dalle coste africane all’Italia non fuggivano da guerre, carestie, pestilenze? Non erano detenuti in condizioni inumane, tra privazioni, torture e malattie? O questo avveniva solo quando al governo c’era Salvini e chiudere i porti era inumano? Adesso che al governo c’è il

Coronavirus, il prima e il dopo e l’adesso: meno quantità, più qualità e un nuovo modello economico e sociale

Dopo le riflessioni di ieri inerenti alle azioni che il governo dovrebbe intraprendere in questa fase, oggi Alessandro Nardone affronta le questioni del dopo, soffermandosi sul nuovo modello economico e sociale che sta già vedendo la luce. Come sarà il dopo-coronavirus? Mi guardo bene dal fare il veggente, ma qualche domanda sui retaggi di questa

Coronavirus, il prima e il dopo e l’adesso: nuove forme di governo, di economia e convivenza

In tempi moderni, le incognite sul futuro non sono probabilmente mai state tante, anche se i grossi interrogativi che tutti ci poniamo sono essenzialmente due: «quando finirà?» e «in cosa cambierà il mondo dopo il coronavirus?». Al netto delle considerazioni sul metodo con cui i governi di tutto il pianeta stanno affrontando questa terribile emergenza,

Vittoria del nostro giornale: ritirato il “Salva Conte”

Come conferma Fabio Martini (che ringraziamo) in un articolo pubblicato su La Stampa, siamo piccoli ma facciamo opinione, e non certo da oggi. L’ultimo esempio è fresco di giornata, e riguarda la norma che abbiamo scovato tra le pieghe del “Cura Italia”, che sarebbe stata una sorta di “scudo penale” per chi ha gestito l’emergenza,

Scovato il “Salva Conte” tra le pieghe del “Cura Italia”

Un’operazione davvero raffinata da parte del Pd, non facile da individuare (e, infatti, fino a questo momento pare “sfuggita” a tutti). Spulciando fra le tante proposte emendative al decreto “Cura Italia” abbiamo trovato quello che, in maniera più che esplicita, serve a salvare Conte, Borrelli, Arcuri e compagni da qualsiasi rischio di accusa (anche penale)

Uno “scudo penale” per evitare la galera a Conte

Uno “scudo penale” per coprire le responsabilità politiche e porre il governo al riparo dalle denunce – anche penali – che stanno cominciando a essere presentate in tutta Italia. È questa “l’urgenza” che la maggioranza intende far approvare, inserendola fraudolentemente, nel decreto “Cura Italia”. La scusa, poi, è vergognosa… “proteggere medici e infermieri” estendendo poi

Il mal di fegato di Travaglio

“Motivi elettorali”. Marco Travaglio ha spiegato chiaramente il perché della campagna contro la Regione Lombardia che, da più di una settimana, ha intrapreso dalle colonne del “Fatto Quotidiano”, acuendola negli ultimi giorni con la polemica contro l’Ospedale della Fiera e sponsorizzando la “protesta” dei sindaci di centrosinistra. La confessione Travaglio l’ha fatta nell’editoriale di giovedì,

Un’altra Italia c’è

Per fortuna che non c’è solo l’Italia di Conte, Gualtieri, Arcuri e Borrelli, quella dei bugiardi e irresponsabili che sembrano fare a gara a rendere più difficile la situazione di emergenza. C’è anche un’altra Italia che, forse, dovremmo chiamare la Vera Italia, quella dei medici e degli infermieri sempre in prima linea nonostante la carenza

INPS, 776 milioni di euro spesi e un sito che non funziona

Disorganizzazione, inefficienza, violazione della privacy e la solita comunicazione catastrofica. Questi quattro elementi sarebbero più che sufficienti per rappresentare il disastro di cui si è resa protagonista l’INPS nella tragicomica gestione delle richieste del bonus di 600 euro per l’emergenza Covid-19, e infatti tra poco li approfondiremo uno per uno. QUANTO COSTA IL SISTEMA INFORMATICO

Disastro INPS: online i dati di migliaia di contribuenti

/

Sarebbero bastate le attese estenuanti della scorsa notte per potersi collegare al sito web, a mettere a nudo l’inadeguatezza del sistema informatico dell’INPS che – è bene ricordarlo – ha avuto almeno 10 giorni per prepararsi tecnicamente e organizzativamente ad una mole di traffico prevedibilmente importante (sapete com’è, c’è gente che di quei soldi ha

1 2 3 32

Orwell.live vorrebbe inviarti notifiche push per tenerti aggiornato sugli ultimi articoli