Toni Capuozzo

Una lettera qualunque

2.005 accessi unici

Intanto grazie per i vostri messaggi. Non avendo più età o salute per fare il volontario, l’aver fatto compagnia lo prendo come il mio volontariato, consapevole che aiutare aiuta di più chi aiuta che chi è aiutato: ho giocato con le parole, come quando si fa un sorriso per spezzare un silenzio imbarazzato. Voglio aggiungere

Penultima lettera, per sax e violino

1.410 accessi unici

Quella di domani sarà l’ultima lettera da un paese chiuso. Com’è giusto perchè sarà un paese semichiuso, o semiaperto, fate voi. Perché ci affacceremo alla porta di casa come in quelle giornate incerte se mi porto l’ombrello o no, e il meteo è diverso da regione a regione. Come è ovvio che sia, perché le

Il modello 470 e il bacio della liberazione

2.645 accessi unici

Intanto buon primo maggio, a tutti ma di più a quelli che hanno lavorato, in questi tempi. Specie alle infermiere, e alla fine spiegherò perché. Se il grande Basaglia, l’uomo che abbattè le mura dei manicomi, tolse la corrente agli elettrochoc, e gettò le camicie di contenzione, tornasse tra noi, farebbe chiudere il mondo. L’America

La tomba dello sceriffo. E le altre.

2.100 accessi unici

Nella terra in cui sono cresciuto, ormai parlando di un periodo in cui uno si vieta l’osteria, o si mette a dieta, diciamo: “sono in ramadàn”. E’ un segno, buono secondo me, di come una parola, una comunità e abitudini lontane siano entrate a far parte del nostro gergo quotidiano. Non ho mai nascosto il

24 aprile 2020. Seduto in quel caffè….

0 accessi unici

Voglio provare a raccontarvi due modelli di gestione dell’emergenza coronavirus, apparentemente contrapposti. Quello svedese, e quello portoghese. Sono affascinato da entrambi i paesi, per ragioni diverse. Mi piace il Portogallo, la sua grande storia, mi piacciono le maioliche portoghesi e il fado di Amalia Rodriguez. Sì, sono luoghi comuni, ma spesso i luoghi comuni sono

Feltri per gli olandesi è meridionale

0 accessi unici

Vedo una sollevazione social contro Vittorio Feltri, che in televisione ha detto – non l’ho visto, ma tengo fede ai resoconti che “i meridionali non hanno un complesso di inferiorità, sono inferiori”. Una fesseria, che forse è stata detta perché ci crede davvero, forse perchè bisogna spararle grosse per fare notizia, forse perché crede di

In morte di cinque donne

0 accessi unici

A dire la verità la notizia che più mi ha colpito nelle ultime ore non riguarda il coronavirus, se non molto molto indirettamente. La notizia è la morte di Alessandra Cità, 47 anni, a Truccazzano, vicino a Milano. L’ha uccisa, perché non voleva rassegnarsi alla fine di una relazione durata sette anni, il suo ex

Vivere in pace

0 accessi unici

Quando, raramente, mi capita di sentir parlare di El Salvador, è come se si aprisse un cassetto di ricordi impolverati. Mi è successo, qui a Milano, con una ausiliaria, in ospedale. Veniva da El Salvador, ma era nata dopo. Dopo il tempo lungo che trascorsi nel più piccolo e più popoloso paese dell’America Centrale. Forse

Paese mio che sei sulla collina

0 accessi unici

Quante piccole cose succedono e non te lo saresti mai aspettato. Mai avrei pensato, io che non sono un gran bevitore di caffè, di provare una forte nostalgia per il caffè da bar. Ma succedono anche le grandi cose, brutte cose, e nessuno se le aspetta. Metti a Zavattarello. Se per caso abitaste in Lombardia

Chiuso per sempre?

0 accessi unici

Oggi scrivo poco. Non perché non abbia altre storie da raccontare, ma perché una lettera mi sembra più urgente, più a muso duro sulla realtà: “ Questa mattina mi ha chiamato un amico che gestisce una piccola trattoria dove si mangia ottimo pesce. È qui a Cornuda e mi pare di avertici portato una volta.

1 2 3 5