Paolo Quercia

La trappola di Esaù

/
0 accessi unici

Nel libro della Genesi è narrata la storia di Esaù che, estremamente affamato, vendette a suo fratello Giacobbe la sua primogenitura per un pezzo di pane e un piatto di minestra di lenticchie. Come tante storie della Bibbia, il primo e probabilmente il più grande libro di strategia della storia umana, anche questa racchiude un

Come il virus influenza anche i conflitti: la Libia

0 accessi unici

Con la dichiarazione di pandemia da parte del OMS, anche i Paesi che, fino a oggi, erano stati recalcitranti nel prendere provvedimenti per contrastare il diffondersi del virus, devono ora correre ai ripari. Le strategie sono le più diverse da Paese a Paese, e riflettono le tante differenze tra i vari sistemi. Un capitolo particolare

Sotto le bombe con pistola e manganello

/
0 accessi unici

Sotto le colonne del porticato di Piazza della Repubblica a Roma due soldati in mimetica proteggono la sede della Turkish Airlines. Se avessero almeno un’arma lunga potremmo pensare a un impiego in funzione anti-terrorismo. Armati solo di manganello e pistola servono più probabilmente come deterrenza rispetto ai movimenti antagonisti romani che ogni tanto occupano la

Il senso della Libia per la Turchia: rinasce l’Impero ottomano?

/
0 accessi unici

Inizia con questo articolo la collaborazione a Orwell.live del professor Paolo Quercia, docente di Studi strategici all’Università di Perugia. Analista e consulente per le relazioni internazionali ha lavorato per il Ministero dello Sviluppo Economico, il Ministero degli Affari Esteri, il Centro Alti Studi per la Difesa e con numerosi think tank italiani e stranieri. Coordina