Davide Mamone

Usa e Covid-19: luci e ombre di una grave crisi

0 accessi unici

Ben 22 milioni di posti di lavoro sfumati nel giro di un mese negli USA, con 5,2 milioni di americani impegnati a richiedere il sussidio di disoccupazione, solo nell’ultima settiman. Circa il 13,5% della forza-lavoro del Paese è andato perso, dal 14 marzo a oggi. Nel complesso, i peggiori dati della storia del Paese da

Covid-19 come l’11 settembre: New York sotto attacco

/
0 accessi unici

Dal nostro corrispondente a New York – Il primo caso positivo di Covid-19 certificato a New York risale alle prime ore del mese di marzo. Un caso isolato, si pensava, di una donna di 39 anni proveniente dall’Iran, via Doha in Qatar, atterrata all’aeroporto JFK nel Queens a fine febbraio. L’1 marzo, la donna in

Joe come Jeb? Biden è ormai all’ultima spiaggia

/
0 accessi unici

Hudson, nel New Hampshire, è una piccola cittadina di contea al confine con il Massachusetts. È famosa per essere stata tra le più colpite dalla crisi degli oppioidi e per la sua vicinanza a Lawrence, la città di chi nel New England compra e vende fentanyl, eroina e metanfetamina come se fossero caramelle. Nella Alvirne

REPORTAGE ESCLUSIVO: vi portiamo a un “Trump Rally”

/
0 accessi unici

Dal nostro corrispondente – È come partecipare a uno show o a un concerto in un’arena. A una partita di football americano o di basket NBA. Con le persone che vanno a prendere i popcorn prima del grande spettacolo, che fanno la fila per un paio di hot dog, che bevono una extra-large soda mentre

Perché l’impeachment è un favore a Trump

/
0 accessi unici

Come abbiamo anticipato all’inizio di questa vicenda, alla fine, sembra stia andando bene proprio a lui. Donald Trump, nella serata di mercoledì ha subito il voto di Impeachment alla Camera, il terzo Presidente nella storia degli Stati Uniti a vivere questa sorte. Le accuse sono abuso di potere e ostruzione al Congresso, in relazione allo

Il Mark furioso ora copia TikTok

/
0 accessi unici

Dal nostro corrispondente a New York Quante cose si possono fare in sei mesi? C’è chi organizza viaggi, chi prepara campagne elettorali, chi cambia idea (e fazione politica) a seconda di come gli conviene. Mark Zuckerberg, invece, ha provato a comprare in Cina, quando ancora nessuno sapeva cosa fosse, l’antenato di quello che sarebbe diventato

REPORTAGE: viaggio negli USA che rivoteranno Trump

/
0 accessi unici

Quando si dice Stati Uniti, si pensa subito alla Grande Mela o alla Silicon Valley, al massimo a San Francisco, Hollywood o Las Vegas. Un’America cosmopolita, dinamica, tecnologica, cool… In Nevada e Iowa, ma anche in Vermont e Indiana c’è, invece, il volto di un’America poco considerata e poco raccontata, che tuttavia sarà decisiva per

TikTok al centro della guerra tecnologica Usa-Cina

0 accessi unici

Il Dipartimento di sicurezza nazionale degli Stati Uniti ha aperto un’indagine sul social network cinese TikTok. A riportare la notizia per prima è stata l’agenzia stampa Reuters, ieri, citando due fonti vicine all’indagine. Il fascicolo aperto sarebbe legato all’acquisizione della app americana (ma nata in Cina nel 2014) Musical.ly, da parte del proprietario di TikTok,

La battaglia dei social: Facebook nel mirino dei Dem

0 accessi unici

Il vizio del politico di criticare un sistema, mentre lo usa a proprio vantaggio. È successo ancora con accuse che la congresswoman Alexandria Ocasio-Cortez, astro nascente dei Democratici, ha rivolto al Ceo di Facebook Mark Zuckerberg, durante un’interrogazione al Congresso. Nel corso della audition, che avrebbe dovuto essere focalizzata su Libra, la nuova moneta virtuale

Dazi o sanzioni: a smenarci siamo sempre noi?

0 accessi unici

  Un vecchio detto popolare recitava: “Francia o Spagna, purché se magna” per spiegare la capacità italiana di adottarsi a qualsiasi imposizione straniera pur di tirare a campare. Nel Terzo millennio la situazione è, se possibile, peggiorata e bisognerebbe dire “Usa o Russia, qua non se magna”. Perché sembra che qualsiasi cosa succeda al mondo,