Carlo Cattaneo

Dopo-virus (2): senza provvedimenti straordinari non si ripartirà

Seconda parte – Riprende il nostro colloquio con il responsabile di un’azienda del milanese che si occupa di logistica; sul cui nome manteniamo il riserbo su richiesta dell’interessato. Ieri abbiamo visto quali gravi conseguenze sta portando al settore il blocco dei trasporti imposto per arginare l’epidemia di coronavirus: crollo del fatturato, azzeramento degli utili, prospettiva

Dopo-virus: 200.000 licenziamenti nella logistica?

Prima parte – «La logistica in Italia – evidenzia Guido Nicolini, presidente di Confetra (Confederazione della logistica e dei trasporti ndr) – è un comparto che impiega un milione di lavoratori e genera 85 miliardi di euro di fatturato l’anno».[1] A preoccupare non è tanto il previsto danno economico (quantificato da Nicolini in 17 miliardi

Aggrappati a un bollettino

“Un antivirus da 25 miliardi” (Il Fatto Quotidiano); “Europa chiusa al mondo” (la Repubblica); “Più medici, stop a tasse e mutui” (Corriere della Sera); “Contro l’emergenza 1.200 posti letto” (Corriere del Mezzogiorno); “Zaia ora chiede nuovi divieti” (Corriere del Veneto); “Mascherine, la pazienza è finita” (Corriere della Sera Bergamo); “L’esercito presidia medicina” (Corriere della Sera

L’ultima battaglia del leone Sanders

/

Le primarie dem americane sembrano essersi fermate al 2016, imbrigliate in dilemmi che appaiono sempre più difficili da risolvere. A chi affidarsi per fronteggiare il populismo “à la page” incarnato da Donald Trump? Dopo la piccola rivoluzione operata dal Super Tuesday, i dubbi da risolvere tra i liberal sembrano irrisolvibili rompicapo, alla luce anche dalla

Chelsea Manning ha tentato di togliersi la vita

/

Non è la prima volta: era già capitato a luglio e ottobre del 2016. Chelsea Manning, la fonte di WikiLeaks utilizzata da Julian Assange per divulgare sulla sua piattaforma migliaia di cablo riservati della diplomazia americana, ha tentato nuovamente il suicidio. Lo conferma lo sceriffo di Alexandria, Dana Lawhorne: «C’è stato un incidente oggi alle

Milano si è fermata

/

Milano non è una città fantasma, ma, più semplicemente, impaurita. L’effetto del decreto disposto dal Governo, nell’ottica di contenere i contagi, pare – come testimoniano le immagini scattate ieri – aver solleticato le corde di una diffusa apprensione. Se da un lato, però, la quarantena introdotta dal Governo (e sollecitata dalle Istituzioni locali) impone come

Con Assange va a processo anche la libertà d’informazione

/

Si è aperto a Londra, due giorni fa, il processo contro il fondatore di Wikileaks, Julian Assange. Si tratta del primo passo verso la richiesta d’estradizione, inoltrata dagli Usa alle autorità britanniche, nei confronti dell’editore-hacker australiano reo di aver “cospirato” (in collaborazione con Chelsea Manning) contro gli interessi nazionali statunitensi. Un’udienza, peraltro, a cui sono

L’ultima barriera al proliferare del bavaglio culturale

Care lettrici, cari lettori. Vorrei spiegarvi quanto sia difficile, oggi, fare informazione in questo Paese. La crisi dell’editoria, certificata dal calo generale delle copie vendute, dalla chiusura capillare dei templi laici del confronto, le edicole, e dalle mutate abitudini dei lettori più orientati a consultare le notizie online, impone una riflessione generale sulla “crisi sistemica”

Davide Dormino: the Italian artist who brings Assange, Snowden and Manning in the European squares

/

This sculpture is our voice, our support for their courage in defense of the truth. It is the monument of all, not of a political or religious creed, not of a single Country, that’s the reason why it travels through the squares of the world. This is how artist Davide Dormino, Friulian by birth but

Davide Dormino: l’artista italiano che porta Assange, Snowden e Manning nelle piazze europee

/

«Questa scultura è la nostra voce, il nostro sostegno per il loro coraggio in difesa della verità. È il monumento di tutti, non di un credo politico o religioso, non di un paese solo, per questo motivo viaggia per le piazze del mondo». Così l’artista Davide Dormino, friulano di nascita ma romano d’adozione, presenta ai

1 2 3 5

Orwell.live vorrebbe inviarti notifiche push per tenerti aggiornato sugli ultimi articoli