Alfonso Indelicato

“Musei aperti, chiese sbarrate”

2.860 accessi unici

La plurisecolare esperienza di rapporti con il potere politico avrebbe dovuto suggerire alla Chiesa che un atteggiamento arrendevole non le è mai stato utile. Tanto più che Conte non è Jaruzelski, e il gulag non è dietro l’angolo: semmai lo è solo un subdolo regime soft, fatto di assidue autocertificazioni e app traccianti. Ecco il

Non di solo pane…

0 accessi unici

«Non di solo pane vivrà l’uomo, ma di ogni parola che esce dalla bocca di Dio» (Mt, 4, 3-6). Così risponde Gesù al Maligno che lo invita a trasformare i sassi in pani, approfittando della fame che gli torce lo stomaco dopo quaranta giorni di digiuno nel deserto. A ben vedere, quella di Nostro Signore

Italia: Paese di santi e di dannati, di eroi e di cialtroni

0 accessi unici

Stiamo vivendo un dramma, certo, ma è una caratteristica umana quella di cercare di ricavare informazioni, insegnamenti e conferme anche dalle situazioni più difficili, forse soprattutto da queste. Quando si diceva che il governo Monti, per ordine dell’UE, aveva depauperato il sistema-Italia così come i bilanci familiari degli italiani, non si faceva della polemica a

Se vince la politica dell’accoglienza e della condivisione… del virus

/
0 accessi unici

Il programma “otto e mezzo” di ieri sera, alle 21 su La7, ha costituito una prova, l’ultima di una lunga serie, di come il qualunquismo di sinistra cerchi di utilizzare ogni evento, piccolo o grave, per tirare acqua al proprio mulino politico. Solo che  questa volta il gioco non è riuscito. Lilli Gruber ha cercato

C’è sequestro e sequestro: navi Ong in pausa elettorale

0 accessi unici

Dunque sono due le modalità in cui gli immigrati africani posso essere “sequestrati” sulle navi al largo delle nostre coste. La differenza non consiste nel tipo di nave (corvetta, portaerei, transatlantico, peschereccio, paranza…), né sul trattamento dei profughi a bordo. Le ONG e le navi della nostra Guardia Costiera forniscono sempre, più o meno, gli

Se si toglie anche il sottile piacere della “bigiata”

0 accessi unici

Caro ministro, c’era una volta, tanto tempo fa, il sottile e complesso piacere della bigiata. Quanto tempo fa? Personalmente parlo degli anni immediatamente precedenti e immediatamente successivi ai fatidici ’70: un torno di tempo che si può ben assumere come uno spartiacque (non l’unico, certo) della storia recente. La bigiata si complottava con i compagni

Il vuoto “umanesimo” di Conte

0 accessi unici

Ci sono parole simili a capienti sacchi da riempire, e puoi metterci dentro di tutto: insomma, parole vuote. Una di queste, per fare un esempio, è “libertà”. Qualcuno ricorderà il testo della nota canzone di Giorgio Gaber, in cui il cantautore elencava alcuni dei significati che comunemente si attribuiscono a questa parola e, alla fine

La teoria delle élite e il momento politico

0 accessi unici

Vilfredo Pareto, grande sociologo e studioso della politica, elaborò la sua “teoria delle élite” tra la fine dell’’800 e l’inizio del ‘900. Si tratta di una teoria piuttosto complessa, e chi volesse averne una conoscenza adeguata può leggere il “Trattato di sociologia generale” pubblicato nel 1916, e rimasto un classico nel suo genere. Per Pareto