Alberto Gonnella

Un altro documento inchioda Conte alle sue responsabilità

0 views

Premettiamo che non è una questione politica, ma provoca rabbia e sconcerto lo scoprire che il governo era perfettamente a conoscenza del grave rischio che il Paese correva. Era a conoscenza anche dei possibili scenari catastrofici. Eppure, nonostante ciò non ha fatto praticamente nulla, per evitare che la tragedia travolgesse l’Italia. Se qualcuno aveva ancora

Altro che fake news, Covid-19 è stato prodotto in laboratorio

0 views

Se fosse possibile ridurre il numero delle task force (16) e degli esperti (447 per ora) nominati durante questa emergenza, la prima da eliminare sarebbe sicuramente quella relativa alle fake news. Una commissione totalmente inutile, come inutile è mettere il bollino “bufala” o “fake” a certe notizie talmente farlocche che girano sui social e che

La truffa mediatica di Walter Ricciardi

0 views

Nel nome della scienza o della politica? Nel nome della medicina o dell’appartenenza a un partito? In questi tempi in cui tutta l’informazione si affida a virologi, epidemiologi e quant’altro per riuscire a capire qualcosa di più sulla realtà della situazione, bisognerebbe essere certi che chi pontifica dai canali video o dalle pagine dei giornali

Le follie del governo: 16 task force e 447 “esperti” per non decidere niente

0 views

Nel Palazzo il governo discute e perde tempo tra saggi, esperti, commissioni e comitati. Altro che Fase 2, altro che ripartenza. A turbare il clima bizantino delle chiacchiere è, ancora una volta, intervenuto l’odiato Attilio Fontana, presidente della angariata (dal virus e dall’offensiva mediatica dem) Regione Lombardia. Pare che ci trovi gusto nel ruolo di

Lombardia sotto tiro, Piacenza dimenticata

0 views

Tutti i Tg, in questi giorni, parlano della Lombardia e delle mille inchieste che l’unica magistratura funzionante e solerte esistente in Italia ha aperto. Non contenti, adesso cercano di mettere sotto accusa anche il Piemonte; poi sarà la volta del Veneto… Dei ritardi, degli errori, delle omissioni, delle colpe gravi e delle iniziative vergognose di

Non dimentichiamo il 26 febbraio: #celapagherete

0 views

Macron, in Francia, ha praticamente chiesto scusa ai francesi per aver sottovalutato il pericolo Covid facendo anche svolgere le elezioni. Conte, invece, in Italia, se n’è ben guardato, anzi ha detto di non aver “mai sottovalutato nulla” e che rifarebbe quello che ha fatto. Conta sempre su giornalisti compiacenti e non ha affatto gradito la

Tecniche di disinformazione 2: Lombardia nel mirino

0 views

Seconda parte – Come abbiamo visto ieri, ormai Marco Travaglio ha perso ogni freno inibitore nella sua personale battaglia contro la Regione Lombardia arrivando ad affermare: «Oltre alle vittime dell’epidemia impossibili da salvare, ci sono migliaia di persone condannate a morte dalle scelte scellerate della giunta lombarda e delle sue autorità sanitarie». Quindi Travaglio elenca

Tecniche di disinformazione: Lombardia “travagliata”

0 views

Pima parte – «Basta con le polemiche!». Ormai ogni giorno il ministro Francesco Boccia chiede a tutti di abbassare i toni per poter lavorare tutti insieme a superare questa emergenza. Il governo ha ora deciso di avviare una cabina di regia per la fase 2, coinvolgendo tre presidenti di Regioni: il lombardo Fontana, l’emiliano Bonaccini

Abbiamo disinnescato il “Salva Conte”

0 views

Se il governo vuole lo “scudo penale” sulle responsabilità in merito a quanto verificatosi in Italia dal 31 gennaio (giorno in cui l’esecutivo dichiarò lo stato di emergenza) in poi lo dovrà dire chiaramente e affrontare la questione in maniera pubblica ed evidente, con «un tavolo di lavoro» da avviare «in tempi molto rapidi» per

Il tragico walzer delle mascherine

0 views

Mascherine sì, mascherine no. Mascherine vere, mascherine tarocche. Se la situazione non fosse tragica si potrebbe pensare a un balletto ironico sulle note de “La terra dei cachi” di Elio e le Storie Tese. Purtroppo, il dramma è reale e il “balletto” è soltanto l’ennesimo atto vergognoso da parte di chi sta dimostrando di non