Messanger

La nascita di Messanger: l’antenato di WhatsApp

1 min read

La nascita di MSN Messanger Service della Microsoft risale al 22 luglio 1999. È stato il successore di ICQ, il primo sistema di messaggistica istantanea. Si tratta di una nuova piattaforma che consente a due utenti a distanza tra loro, ma collegati allo stesso server, di inviarsi messaggi con emoticons. Inoltre era anche possibile allegare file, documenti, immagini e video. Possiamo quindi considerarlo come l’antenato dell’attuale WhatsApp.

Con il passare degli anni Messanger ha subito dei miglioramenti. Perfino il nome è cambiato in Windows Live Messanger. Nel 2007 è stata introdotta la nuova funzionalità delle Live Call: era possibile effettuare telefonate e videochiamate da pc a pc oppure da pc a telefono.

Il successo di Messanger inizierà a vedere il suo declino con l’arrivo di Skype, acquistato da Microsoft nel 2011. Da quel momento in poi gli utenti ne abbandonarono l’utilizzo per dedicare attenzione ai più moderni sistemi come WhatsApp e Viber. MSN si ritirò definitivamente l’8 aprile 2013.

 

Articolo precedente

Orwell si è fermato in Cina. Seconda parte: la videosorveglianza

Prossimo articolo

Il virus del pensiero unico ha contagiato anche la medicina

Gli ultimi articoli di Blog