Telstar 1

Telstar 1 : il primo satellite per telecomunicazioni

1 min read

Bell Telephone Laboratories è un centro di ricerca e sviluppo attualmente di proprietà di Nokia. Il 10 luglio 1962 creò Telstar 1, il primo satellite per telecomunicazioni. Aveva una forma sferica con un diametro di 88 cm e un peso di 77 kg. É stato lanciato con la forza propulsiva del razzo Thor-Delta dalla stazione aerospaziale di Cape Canaveral, in Florida.

All’interno del Telstar erano presenti dei piccoli dispositivi tra i quali 1.064 transistor, 3.600 celle solari e 19 batterie al nichel-cadmio. Il satellite era in grado di ritrasmettere un canale televisivo in bianco e nero da un aparte all’altra dell’Oceano Atlantico, ma anche di ritrasmettere 600 chiamate telefoniche. Inoltre i macchinari potevano attivare telescriventi, calcolatrici elettroniche e ricevitori telefotografici. Per gestire queste trasmissioni a distanza inviate dal satellite, fu necessario costruire sulla Terra delle stazioni in grado di riceverle.

A differenza dei satelliti più moderni, che hanno un’orbita circolare e geostazionaria, Telstar aveva l’orbita ellittica e ognuna di queste veniva completata in 2 ore e 37 minuti. Inoltre il satellite poteva ritrasmettere segnali solo per 20 minuti ad ogni orbita, quando passava sopra l’Oceano Atlantico.

Il lancio del Telstar 1 è stato un vero progresso tecnologico per l’umanità. Da quel momento in poi si rivoluzionò il mondo delle telecomunicazioni.

.

Articolo precedente

Da populista a radical chic: Giuseppe contro Giuseppi

Telemedicina
Prossimo articolo

La telemedicina

Gli ultimi articoli di Blog