Rimaniamo in contatto

Ciao, cosa stai cercando?

la prima clonazione
la prima clonazione

Facts

La prima clonazione

La prima clonazione è stata effettuata il 5 luglio 1996 sulla celebre pecora Dolly , nome ispirato alla cantante country Dolly Parton. Per realizzare questo esperimento, Ian Wilmut ha utilizzato una cellula somatica di una pecora donatrice di sei anni. Tutto ciò si è svolto al Roslin Institute in Scozia.

Dopo tre anni dalla sua nascita alcuni studi sostenevano che la pecora sarebbe invecchiata precocemente a causa dei pochi telomeri delle sue cellule : poichè la madre donatrice, quando le è stata sottratta la cellula somatica, aveva sei anni, anche Dolly poteva avere geneticamente la stessa età già dalla nascita. I primi segni di invecchiamento precoce si sono manifestati nel 2002, quando si ammalò di artrite.

Nel 2003, a causa di una grave infezione polmonare, Dolly fu abbattuta. Ma sarà sempre ricordata come una delle più importanti scoperte scientifiche, che ha aperto le porte al progresso. Infatti dopo questo primo esperimento, sono stati clonati molti altri animali con l’obiettivo di conservare le specie estinte.

Per quanto riguarda la clonazione di esseri umani, Ian Wilmut ha annunciato nel 2007 che la tecnica di trasferimento dei nuclei non è abbastanza efficiente da poter essere utilizzata sull’uomo.

Alissia Casiglio
Articolo di

Articoli che potrebbero interessarti

11 settembre

Il diciottesimo anniversario dell’11 settembre porta in dote molte certezze: il mandante dell’attacco, i nomi dei 19 terroristi coinvolti e, purtroppo, il numero delle...

Innovazione

Le piattaforme di social media cinesi come Weibo, WeChat e YY sono sempre monitorate dal governo ma, durante l’epidemia di coronavirus, pare che queste società abbiano bloccato...

Bibbiano

Alla fine, anche La7 si è dovuta arrendere all’evidenza dei fatti e ha riconosciuto che: «Su 8 bambini coinvolti, 4 sono tornati a casa....

Dieci domande

Dieci domande per riflettere sul presente e tentare di preconizzare il futuro del giornalismo. Sono quelle su cui, insieme a Guido Giraudo, abbiamo ragionato...

Vorremmo avvisarti quando pubblichiamo nuovi articoli!