Allarme Intenet: i trucchi per consumare meno banda

In questi giorni di reclusione forzata stiamo sovraccaricando le linee, con il rischio di andare in crash... ecco alcuni consigli utili

tempo di lettura 6 minuti

Come abbiamo visto ieri, l’allarme coronavirus significa anche allarme Internet e rischio di saturazione della rete. Costretti a rimanere chiusi in casa, l’unico contatto con il mondo è dato proprio daò web. Si legge, si chatta si fanno videochiamate, che ci consentono di mantenerci in contatto con amici, parenti e colleghi anche a distanza
Poi ci sono i webinar, le piattaforme collegate allo smart working e quelle sempre più usate per la formazione e la didattica on line. Da qui il rischio, per non dire la paura, che la rete non regga a così tanti accessi e che alcuni collegamenti possano andare in crash o rallentarsi vistosamente.

Tutto questo giustifica anche i timori di certi “complottisti” che pensano che, dietro a tutto questo (virus compreso), possa esserci lo zampino della Cina per indurci ad accelerare i tempi di introduzione del 5G.

Nell’attesa di capire e chiarire, cosa possiamo fare per arginare il problema ci sono una serie di precauzioni che possiamo prendere, per cercare di limitare al massimo i problemi. Ecco alcuni consigli utili.

Fai attenzione a quel che c’è intorno a te

Se durante la chiamata devi apparire sulla fotocamera, assicurati di sapere cosa succede intorno a te. Spegni lo stereo e accendi una luce da scrivania o un paralume per evitare il più possibile la luce diretta e intensa. Se hai grandi finestre, posizionati in modo che ti illuminino; altrimenti la fotocamera avrà difficoltà con l’esposizione.

Diventa creativo circa le App con cui ti connetti

La maggior parte delle aziende una un servizio preferito, come Skype, Google Hangouts o Zoom. Se stai lavorando su un personal computer, tutto ciò che devi fare è scaricare l’App appropriata o fare clic su un collegamento e accedere al tuo account. Tuttavia, se devi trovare in fretta il servizio di videochiamata adatto alle tue esigenze, ricorda che la maggior parte delle App di messaggistica mobile ha anche funzionalità video. Vale per: Facebook Messenger, Signal, Messaggi Android e Google Hangouts, che consentono chiamate video limitate. Molti di questi servizi hanno anche App web e desktop. FaceTime consente anche le chat di gruppo e supporta la ricezione di chiamate telefoniche sul tuo computer.

Elimina tutto ciò che può sottrarti larghezza di banda

Uno degli aspetti negativi delle chat video sono gli schermi pixelati e l’audio discontinuo che viene fornito con larghezza di banda scarsa. Se ti aspetti una videochiamata, assicurati che i dispositivi smart di casa non siano connessi. Se i bambini stanno trasmettendo videogiochi in streaming o Disney +, il robot aspirapolvere sta “mappando” la tua casa o programmi software pesanti sono in esecuzione sul tuo PC, tutta quella attività potrebbe interrompere la videochiamata in un momento inopportuno.

Per iniziare, controlla la velocità di Internet per sapere con cosa stai lavorando e se stai ottenendo ciò per cui paghi. Se sei preoccupato che qualcun altro utilizzi le risorse della tua connessione, ecco come vedere se qualcuno sta rubando il tuo Wi-Fi.

Prova la connessione con anticipo

Non aspettare che la riunione inizi per scoprire che la tua connessione è difettosa o il tuo software non funziona correttamente; testalo prima dell’inizio della conferenza. In Zoom per esempio puoi farlo usando la funzione di test del programma. WebEx ha anche una stanza personale che può essere utilizzata per i test. In Skype, fai clic sulla tua immagine del profilo e seleziona Impostazioni> Impostazioni audio e video, dovrebbe esserci un’anteprima della videocamera nella sezione Video. Puoi anche cercare il servizio di test audio nei tuoi contatti Skype per testarne la qualità.

Se il Wi-Fi ti dà ancora problemi, ripesca il buon vecchio cavo Ethernet per una connessione diretta al modem, che si spera possa ridurre eventuali problemi di velocità o interruzioni improvvise durante le videoconferenze. Se il tuo laptop non ha una porta Ethernet, scegli un adattatore da USB a Ethernet o da Thunderbolt a Gigabit Ethernet economico.

Usa strumenti professionali

Non fare affidamento sul microfono e sugli altoparlanti integrati del tuo computer. Trovati un buon auricolare Bluetooth o anche cuffie da gioco da utilizzare quando hai in corso una chiamata. Si collegano facilmente al computer offrendo allo stesso tempo comodi adattamenti per le orecchie con un microfono potente.

Energia e salvataggi

Le lunghe chiamate in conferenza possono scaricare abbastanza rapidamente la batteria del laptop. Non puoi certo allontanarti dalla riunione per trovare il cavo elettrico mentre gli avvisi della batteria lampeggiano sullo schermo. Se non ti è comodo allacciarti alla rete ci sono alcuni caricabatterie portatili abbastanza potenti da ricaricare il tuo laptop in un soffio.

Infine, ricorda di fare un piano di backup nel caso in cui qualcosa andasse storto e facesse saltare quello che hai in memoria.

 

 

Lascia un commento