Rimaniamo in contatto

Ciao, cosa stai cercando?

Innovazione

Social-network: una miniera d’oro ancora da esplorare

Al giorno d’oggi il marketing online si fa sempre di più sui social network. Negli ultimi anni sono aumentati gli iscritti a tutte le piattaforme dai classici Facebook e Istagram, ai nuovi Vk e TiokTok che, per le imprese, rappresentano un canale in più per acquisire clienti, non solo giovani ma di tutte le età.

Siamo sicuri, però, che le imprese italiane abbiano compreso davvero le grandi opportunità dischiuse dal mondo digitale? Purtroppo, sembrerebbe di no.

Secondo uno studio di Eurostat, fra i 27 paesi dell’Ue, l’Italia risulta al 21.mo posto per uso delle piattaforme social da parte delle aziende. Nonostante l’uso complessivo delle piattaforme social sia aumentato, molte aziende non hanno ancora adottato strategie adatte per sfruttarle al meglio.

I social network (51%) sono stati la forma di social media più utilizzata nel 2019 e, rispetto al 2013, il loro uso è aumentato di 23 punti percentuali. Poi le piattaforme di condivisione video (come Youtube), i microblogging (come Twitter) e, infine, gli strumenti di knowledge-management (server interni). Tutti strumenti diversi con funzioni utili.

Dalla classifica risulta che sono maggiormente le grandi imprese a farne uso e meno quelle medie e piccole. Quanto ai settori, le imprese ricettive (hotel, campeggi), le aziende di comunicazione e le catene di negozi al dettaglio sono le più attive. Male le imprese di servizi, trasporti e costruzioni.

La disparità fra multinazionali e imprese di dimensioni ridotte indica che le realtà più piccole considerano ancora gli investimenti nei social-network come uno spreco di tempo e denaro, quando invece potrebbe garantire loro più visibilità e un rapporto più diretto con i clienti.

Se pensiamo che le nostre piccole e medie imprese rappresentano l’ossatura dell’economia, ci rendiamo conto del potenziale dissipato.

Certo per essere competitivi e aumentare i clienti occorre saper utilizzare i social nel modo corretto, con campagne mirate e, soprattutto con contenuti e narrazioni in linea con il mercato di riferimento. In questo senso potrebbe essere a molti imprenditori i corsi on line della nostra Academy.

La piattaforma Orwell, inoltre, offre un servizio efficace che permette di gestire con facilità l’intera comunicazione online, in particolare, quella dei social-network. Grazie alle funzionalità della piattaforma, l’utente può avere tutti i profili in una sola schermata e programmare post, immagini e comunicazione, così da risparmiare tempo e rispondere immediatamente.

Pubblicità. Scorrere fino a continuare la lettura.

Poi, grazie ai report, è possibile analizzare l’intera attività sui social: i post che hanno riscosso più successo, l’orario, l’identikit dei follower. Così sarà facile anche controllare la propria reputazione online e scegliere i modi e i tempi in cui intervenire.

Un servizio utile per qualsiasi azienda o professionista. perché l’uso corretto e razionale dei social rappresenta oggi la vera sfida comunicativa dell’imprenditore che vuole essere protagonista sul mercato.

Avatar
Articolo di

Articoli che potrebbero interessarti

11 settembre

Il diciottesimo anniversario dell’11 settembre porta in dote molte certezze: il mandante dell’attacco, i nomi dei 19 terroristi coinvolti e, purtroppo, il numero delle...

Innovazione

Le piattaforme di social media cinesi come Weibo, WeChat e YY sono sempre monitorate dal governo ma, durante l’epidemia di coronavirus, pare che queste società abbiano bloccato...

Bibbiano

Alla fine, anche La7 si è dovuta arrendere all’evidenza dei fatti e ha riconosciuto che: «Su 8 bambini coinvolti, 4 sono tornati a casa....

Dieci domande

Dieci domande per riflettere sul presente e tentare di preconizzare il futuro del giornalismo. Sono quelle su cui, insieme a Guido Giraudo, abbiamo ragionato...

Vorremmo avvisarti quando pubblichiamo nuovi articoli!