Rimaniamo in contatto

Ciao, cosa stai cercando?

Bibbiano

E adesso chi ci parlerà di Bibbiano?

Ancora non è stato varato il governo rosso-giallo e già, sul sistema Bibbiano, il Pd ha fatto capire come andranno le cose.

Lo dimostra inequivocabilmente come stanno procedendo le Commissioni d’inchiesta in Emilia Romagna, sia quella tecnica varata dal presidente della Regione, il piddino Stefano Bonaccini, sia quella politica dove, però, il Pd ha voluto imporre il presidente per condizionarne i lavori. Per fortuna che lo stesso Bonaccini, in più occasioni, aveva sottolineato l’impegno: «affinché quanto prima sia fatta luce»… Figuriamoci!

La Commissione politica procede a rilento (tanto ormai siamo alla fine del legislatura regionale) con una lista di persone da “audire” molto lunga, davvero troppo ampia e generalista, chiaramente per allungare i tempi anziché concentrare le audizioni per affrontare in modo rapido e diretto la questione del “sistema Bibbiano”. Al centrodestra, rimasto escluso dall’Ufficio di presidenza della Commissione, non è rimasto che protestare inutilmente. Il presidente della Commissione ha risposto che conta di finire tutto entro novembre, ma sarà molto difficile dato che già sono 60 le audizioni previste e le riunioni non saranno certo quotidiane.

La Commissione tecnica, invece, istituita a luglio da Bonaccini per dimostrare un po’ di attivismo da parte della Regione, non si occuperà in particolare di Bibbiano ma, in generale, degli affidi in Emilia Romagna. Il neuropsichiatra Giuliano Limonta, chiamato a coordinarne i lavori, l’ha detto chiaramente in occasione della prima riunione della commissione stessa:

«Non ci è stato chiesto uno zoom sull’inchiesta reggiana, anche se ovviamente ne terremo conto». L’obiettivo è quello «comprendere le distorsioni del sistema, per avanzare proposte che rafforzino i meccanismi a protezione dei minori».

Restano, poi, le incognite sull’attività parlamentare alla ripresa dei lavori, dopo la pausa e la crisi di governo. Infatti, in ballo ci sarebbe il disegno di legge con le modifiche legislative presentato dalla presidente della Commissione Infanzia, per offrire più garanzie alle famiglie e impedire che possano ripetersi casi come Bibbiano e l’inchiesta Veleno.

Cosa succederà adesso con il governo rosso-giallo?
Intanto prendiamo atto che nel governo complessivamente i 5Stelle contano meno (non hanno neanche la maggioranza in consiglio dei ministri) e, nonostante tutto il polverone su Bibbiano (con tanto di querela di Zingaretti a Di Maio), hanno lasciato al Pd l’incarico del ministro delle Pari Opportunità e della Famiglia. Una cosa che non fa ben sperare in bene, visto che la poltrona è andata a una renziana di ferro, Elena Bonetti, con un passato negli scout. Prenderà lei il testimone dalla leghista Alessandra Locatelli che, sulla questione affidi, non si era certo tirata indietro, al punto di mettere a disposizione la propria casella di posta elettronica per segnalare casi. Finora aveva ricevuto 179 segnalazioni, di cui circa tre quarti riguardanti le case famiglia e il sistema degli affidi per i minori; per questo aveva contattato anche il presidente della Regione Emilia Romagna per un incontro, poi “saltato” per la crisi di governo.

Ora che farà il ministro Bonetti? M, soprattutto cosa faranno i 5Stelle? Continueranno a parlare di Bibbiano, ad accusare il Pd di tacere e di coprire i suoi amministratori, oppure perderanno la memoria e si scopriranno taciturni?  Di mezzo ci sono anche le elezioni regionali e il Pd Bonaccini è il primo a voler un accordo politico con i grillini, unica possibilità per non cedere anche la più rossa delle Regioni al centrodestra.

Speriamo che continuino a parlarne i Tg (anche in questi giorni sono state diffuse ulteriori intercettazioni), qualche giornale non di De Benedetti e, soprattutto, ne parleranno (e ne parleremo noi) sul web e sui social.

Il problema è che parlare non basta. Ora è la Magistratura che deve mandare un segnale forte e arrivare rapidamente a sentenze chiare e a condanne definitive. Anche qui, però, il ritorno dei Pd al Governo che, come sappiamo, da sempre influenza i vertici della Magistratura italiana, non lascia certo sperare in bene.

Per ritrovare tutte le informazioni sul caso Bibbiano clicca qui.

 

Avatar
Articolo di

Annuncio Il Predestinato 2

Articoli che potrebbero interessarti

Bibbiano

È arrivato il grande momento della difesa, nel tribunale di Reggio Emilia. Da circa un mese il processo per i fatti di Bibbiano, che...

Innovazione

Secondo il dizionario “Oxford languages” il termine politainment indica un genere di programmi televisivi in cui temi politici si alternano con l’intrattenimento leggero. Ma...

Politica

Nove anni fa oggi mi trovavo nel backstage degli studi de La7 in attesa di partecipare al programma di Antonello Piroso e con me...

Bibbiano

E così, finalmente, siamo arrivati al redde rationem: se il Covid lo consentirà, alle 9,30 di venerdì 30 ottobre, in un’aula del tribunale di...

Vorremmo avvisarti quando pubblichiamo nuovi articoli!